Lunedì 26 Maggio 2014

Lite tra egiziani per 100 euro

Accoltellato un trentenne

La polizia di Treviglio in via Pontirolo, sul luogo dell’accoltellamento
(Foto by foto Luca Cesni)

Una lite tra egiziani è finita nel sangue l’altra notte a Treviglio. Un ragazzo di 17 anni ha accoltellato un trentenne, per fortuna non ferendolo in modo grave, e qualche ora dopo si è costituito, tornando a casa con una denuncia per rapina e lesioni .

Era mezzanotte quando in via Pontirolo si sono incontrati i due immigrati. Il trentenne aveva un debito di cento euro con un terzo egiziano, il quale, siccome non veniva pagato, aveva chiesto al diciassettenne di andare a riscuotere i soldi. Con le buone o con le cattive.

Ne è nata una vivace discussione , degenerata in rissa. Il giovane ha estratto un coltello da cucina e ha colpito al braccio destro il debitore. Non contento di averlo ferito, gli ha morsicato la mano che teneva le chiavi dell’auto, una Punto, e ha rubato la vettura, usandola per la fuga.

L’egiziano ferito ha subito chiamato il commissariato di Treviglio e il 118. Dopo circa un’ora la polizia ha ritrovato la Punto, non lontano. Il trentenne conosce il ragazzo e ha potuto fornire l’indirizzo agli agenti che sono andati a cercarlo a casa, a Treviglio. Non lo hanno trovato. Ma intorno alle 4, convinto dai genitori, è stato il giovane stesso a presentarsi al commissariato. Raccolta la confessione, è stato denunciato per rapina e lesioni.

© riproduzione riservata