Venerdì 14 Marzo 2014

«Maddy era una ragazza d’oro

ma frequentava gente sbagliata»

Madalina Palade

«Era venuta in Italia perché voleva un futuro migliore. Voleva avere dei bambini qui, farsi una famiglia. È stato detto che era una prostituta, ma non è vero. Era una ragazza d’oro, speciale e mi manca moltissimo. Aveva iniziato a frequentare gente sbagliata».

Qualche anno in meno, bionda e romena come lei, Alina (il nome è di fantasia perché preferisce mantenere l’anonimato) era la migliore amica di Madalina Palade. E ora, mentre guarda delle foto con alcuni momenti felici trascorsi con la ventisettenne uccisa nel fine settimana a Cene, è sotto choc per quello che le è accaduto.

Quando l’ha sentita l’ultima volta?


«Ci siamo sentite. Perché ultimamente un’altra nostra connazionale l’aveva un po’ traviata. La spingeva a fare delle cose che lei non voleva, a frequentare brutta gente, anche gente che tirava cocaina».



Però vi conoscevate da anni.


«Sì, parecchi anni. Il nostro era un legame molto solido. A Natale e Capodanno eravamo assieme, abbiamo festeggiato qui a casa mia, mentre a ottobre eravamo tornate assieme in Romania. Era felice come sempre: amava la vita».


Conosce anche la sua famiglia?

«Certo, il padre Pedro è distrutto. Vive in Italia, in Campania. La mamma è invece in Romania: stava già male prima per problemi di salute. Ora starà ancora peggio, sapendo quello che è accaduto a Maddy. Sua sorella, invece, era stata qui in Italia ma era tornata in Romania».


Come mai il profilo Facebook di Madalina è stato cancellato?

«È stato sì cancellato, ma da lei direttamente e non dopo la sua morte. L’aveva chiuso tre mesi fa».

Perché?

«Perché c’era qualcuno che la infastidiva. Lei era molto bella e non apprezzava certi messaggi. Così se n’era uscita».

Madalina da quanto era in Italia?

«Da cinque anni. In Romania lavorava in una ditta, poi aveva deciso, come me, di venire qui per avere un futuro più roseo. E invece...».


Era fidanzata?

«Sì, da due anni con un nostro connazionale. Lui di recente aveva però trascorso un periodo in Romania».


Isaia Schena lei l’ha mai visto o l’ha mai visto assieme a Madalina?

«Forse una volta in un locale che frequentavo con lei. Ma non sono sicura fosse lui. Di certo non si merita di uscire presto dalla galera. Deve restarci per sempre, per quello che ha fatto a Maddy e per quello che aveva già fatto all’altra nostra connazionale, aggredita l’anno scorso».


Secondo lei come mai Madalina si è incontrata con questa persona?

«Non ne ho idea. Posso dire che non incontrava per prestazioni sessuali a pagamento. Non faceva queste cose. Forse l’aveva conosciuto al night e aveva accettato di uscire a bere qualcosa. Ma l’appuntamento le è stato fatale. Non se lo meritava».

Fabio Conti

© riproduzione riservata