Venerdì 07 Febbraio 2014

Circonvallazione, deviano anche i bus

Monterosso, un vigile investito

Il cavalcavia di Monterosso il giorno dopo
(Foto by FotoBerg)

La situazione lungo la circonvallazione Fabriciano resterà complicata fino alla fine di febbraio. Dopo che un camion che trasportava un’escavatore ha urtato e danneggiato la campata di un ponte, sono scattate una serie di chiusure al traffico.

L’ordinanza è arrivata al termine di un sopralluogo al quale ha preso parte anche il sindaco di Bergamo, Franco Tentorio, i tecnici di Palazzo Frizzoni e i vertici della Polizia locale.

Alla fine il sindaco ha firmato un’ordinanza che vieta il transito veicolare sia sotto il rondò del Monterosso, sia sopra.

Riassumendo per chiarezza: lungo la circonvallazione non si può passare, né in una direzione né nell’altra; chi dal Monterosso è diretto allo stadio può transitare; chi dallo stadio deve andare al Monterosso non può passare e deve cercare strade alternative (via Tremana, da san Colombano o attreverso il quartiere di Redona).

I danni provocati dalla benna dell’escavatore che ha colpito il ponte venerdì mattina sono piccoli ma non irrilevanti, proprio perchè la benne ha tranciato i tondini di ferro che formano «l’anima» della struttura, rendendola così assai meno elastica. Da qui la decisione di sollecitare il meno possibile la struttura.

Nel tardo pomeriggio investito un vigile

Stava regolando il traffico alla rotatoria del Monterosso, diventato più intenso nel tardo pomeriggio, quando è stato centrato da un’automobilista che non lo ha visto in mezzo alla strada.

Per fortuna, nonostante la botta, un agente della polizia locale non ha riportato gravi ferite: l’incidente attorno alle 17,30 mentre la zona attorno alla rotatoria Goisis era nel caos per la chiusura di parte della circonvallazione Fabriciano e del ponte verso il Monterosso. L’agente della polizia locale è stato scaraventato a terra e subito soccorso dai colleghi, che hanno chiamato il 118. Ha riportato alcune contusioni a un braccio e a una gamba, ma nulla di grave. È stato accompagnato al Pronto soccorso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII per le medicazioni del caso.

Fino al 28 febbraio ecco i provvedimenti:

- lungo la circonvallazione Plorzano, nel tratto compreso tra l’intersezione con via Buttaro e la rampa di uscita dalla rotonda Goisis, in direzione di Ponteranica, divieto di transito a tutte le categorie di veicoli mediante il posizionamento di new-jersey; direzione obbligatoria verso via Buttaro

- lungo la circonvallazione Fabriciano, nel tratto compreso fra via Ruggeri da Stabello e la rampa di accesso alla rotonda Goisis, in direzione di viale Giulio Cesare, restringimento della carreggiata mediante posizionameto di new-jersey. Limite miassimo a 30 all’ora

- lungo la circonvallazione Fabriciano, in corrispondenza della rampa di accesso alla rotonda Goisis, divieto di transito esteso a tutte le categorie di veicoli, mediante posizionamento fisico di barriere new jersey, in direzione della circonvallazione Plorzano

- sulla rotonda Goisis (rotonda del Monterosso), nel tratto compreso tra la rampa di accesso alla circonvallazione Plorzano e la via Buttaro, divieto di transito pedonale e veicolare, mediante il posizionamento fisico di new jersey.

Le modifiche dell’Atb - L’Atb ha fatto sapere di aver modificato il percorso della linea numero 3 Città Alta-Ostello: già da ieri, dopo la chiusura del tratto di viale Giulio Cesare sopra il ponte, gli autobus per il Monterosso sono stati dirottati verso via Ponte Pietra e via Tremana, dove sono già state istituite delle fermate provvisorie in corrispondenza di quelle della linea numero 6. Restano invece invariati percorso e fermate nella direzione opposta, vale a dire dal Monterosso verso il centro, non essendoci alcuna deviazione o strada chiusa.

© riproduzione riservata