Mercoledì 05 Marzo 2014

Nepal, vuoi scalare l’Everest?

Ok, ma torna con 8 kg di rifiuti

Il campo base all'Everest disseminato di tende delle spedizioni

Gli alpinisti che intendono scalare l’Everest dovranno da quest’anno obbligatoriamente raccogliere otto chili di rifiuti a testa e consegnarli alle autorità nepalesi. E’ quanto ha stabilito il ministro del Turismo con un comunicato stampa reso noto oggi.

L’obbligo entrerà in vigore dal prossimo mese quando inizia la stagione estiva e riguarda i rifiuti organici e inorganici “eccetto le bombole dell’ossigeno e gli escrementi umani». Gli scarti dovranno essere consegnati in un apposito ufficio al campo base dell’Everest dopo la scalata.

A causa dell’incremento record del numero di spedizioni e anche dell’incuria di molti alpinisti, il fragile ecosistema della montagna più alta del mondo è messo in pericolo da cumuli di spazzatura accumulata negli anni.

Le autorità di Kathmandu hanno comunicato che i rifiuti saranno portati a valle e smaltiti in discariche. L’obbligo potrebbe essere esteso dalla prossima stagione anche agli altri picchi himalayani, come l’Annapurna, meta di migliaia di appassionati della montagna.

© riproduzione riservata