Omicidio di Laura Ziliani, chiesto il processo per Mirto e le figlie

La Procura di Brescia Chiesto il processo per i tre accusati dell’omicidio della ex vigilessa: sono le due figlie e il fidanzato della maggiore, reo confessi.

Omicidio di Laura Ziliani, chiesto il processo per Mirto e le figlie
Laura Ziliani

La Procura di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio per Mirto Milani e Paola e Silvia Zani, i tre accusati dell’omicidio di Laura Ziliani. È quanto riferisce l’Ansa riportando la notizia pubblicata da alcuni quotidiani tra cui «Il Giornale di Brescia». L’ex vigilessa di Temù in provincia di Brescia è stata uccisa l’8 maggio 2021 e il cadavere è stato trovato l’8 agosto nei boschi della Vallecamonica.

Leggi anche

Nelle scorse settimane, dopo mesi di silenzio, Paola e Silvia Zani, due delle tre figlie della vittima, e Mirto Milani, fidanzato della maggiore e originario di Roncola San Bernardo, hanno confessato l’omicidio. «Dopo averle dato una tisana con benzodiazepine, le abbiamo messo un sacchetto in testa, lo abbiamo chiuso e poi le abbiamo stretto le mani al collo» hanno raccontato i tre che sono in carcere dal 24 settembre scorso con le accuse di omicidio volontario premeditato e occultamento di cadavere.

Leggi anche

© RIPRODUZIONE RISERVATA