Giovedì 13 Marzo 2014

Per la Bergamasca 534 poliziotti

Ma ce ne sono solamente 429

Auto della polizia

Dopo i tagli all’organico, previsti pure quelli alle sedi. Come dire, oltre il danno pure la beffa. È il caso del commissariato della Polizia di Stato di Treviglio che rischia infatti di chiudere i battenti, in base alla bozza di riordino dei presidi su tutto il territorio nazionale. La Bassa bergamasca rischia di perdere un tassello importante in fatto di sicurezza pubblica, che resterebbe così scoperta dal controllo diretto delle forze dell’ordine.

La sicurezza continua a essere un tema bollente, ma l’annuncio della possibile chiusura è stata una vera e propria doccia fredda per tutti. La Questura di Bergamo ha infatti già una carenza di organico pari al 20%. Se il decreto ministeriale del 16 marzo 1989 prevede l’impiego di 534 poliziotti, attualmente secondo i dati Siulp aggiornati al 27 gennaio 2014 sono 429 gli agenti che controllano il nostro territorio: Bergamo si classifica così tra le ultime province d’Italia nel rapporto previsto tra abitanti e presenza delle forze dell’ordine sul territorio.

Nello specifico, la sede centrale di via Noli a Bergamo e il commissariato di Treviglio hanno attualmente a disposizione 284 uomini, rispetto ai 327 previsti, registrando una carenza pari al 14%. Si arriva a meno 15% se analizziamo le sezioni di Polizia giudiziaria della Procura e del Tribunale: in servizio ci sono infatti 12 uomini su 14 richiesti. La percentuale sale ancora e tocca il 17% con la Polstrada di Bergamo - Seriate - Treviglio, sezione con 104 agenti rispetto ai 124 richiesti dal decreto. Solo sull’autostrada A4, nel tratto tra Milano e Brescia, viene assicurato un servizio di vigilanza adeguato, mentre sulla viabilità ordinaria la presenza della Stradale di Bergamo è scarsa a causa di un’insufficienza numerica del personale pari al 50%. I reparti che soffrono maggiormente sono la Polfer e la Polizia postale. La Polizia ferroviaria di Bergamo segna un meno 53%, avendo in servizio 15 uomini rispetto ai 26 previsti, mentre la sezione di Treviglio tocca il meno 58% con solo sei poliziotti invece di 14. Il record negativo appartiene però alla Polizia postale, dove la carenza raggiunge il 73%: secondo il decreto ministeriale dovrebbero essere 29 gli agenti in servizio, ma effettivamente sono solo otto le persone che si occupano di questo ramo. L’unico reparto in controtendenza è la Polizia di frontiera di Orio al Serio. A controllare le attività dell’aeroporto ci sono 100 uomini, 34 in più rispetto a quelli previsti.

Per saperne di più leggi L’Eco di Bergamo del 13 marzo

© riproduzione riservata