Domenica 26 Gennaio 2014

Russi ubriachi, rissa per le valigie

Tre denunce e vacanza rinviata

La pensilina davanti alla quale si è scatenata la rissa
(Foto by Colleoni)

Poteva avere conseguenze ben più gravi la rissa che si è scatenata ieri sera alle 18,40 davanti all’aeroporto di Orio al Serio. Tre giovani turisti russi, visibilmente alterati a causa dell’abuso di alcol, hanno scatenato una rissa per un futile motivo: come sistemare i bagagli sul pullman, che li attendeva nell’area degli arrivi e che in serata li avrebbe portati in Trentino - per la precisione in Val di Fassa - per un periodo di villeggiatura.

I tre sono giunti a Orio in compagnia di altri connazionali con un volo proveniente da Vilnius, la capitale della Lituania. All’interno dell’aerostazione non si sono verificati problemi di nessun genere, ma, una volta raggiunta l’area riservata ai pullman, i tre hanno iniziato a litigare.

Sono volate parole grosse e probabilmente offensive - stando alle ricostruzioni - nei confronti di un figlio di uno dei coinvolti nella rissa. Fortunatamente, nonostante i calci e i pugni, nessuno ha riportato conseguenze serie. Il litigio si è consumato esclusivamente all’esterno dell’aerostazione e, quindi, tutte le attività all’interno dello scalo non hanno subito intoppi, né rallentamenti.

I tre sono stati immediatamente identificati e si tratta di tre giovani nati rispettivamente nel 1980, 1987 e 1991, che alla fine sono stati tutti denunciati per rissa. Per loro vacanza rimandata.

© riproduzione riservata