Venerdì 20 Giugno 2014

Spaccia e minaccia pure i carabinieri

Marocchino in manette a Calcinate

Mentre i carabinieri gli stavano perquisendo casa a Calcinate ha pensato bene pure di minacciarli. E così per un 32 enne disoccupato marocchino si sono spalancate le porte del carcere.

«Stai attento». Questa la minaccia con cui l’extracomunitario, clandestino, avrebbe cercato di intimidire i carabinieri di Calcinate impegnati nella perquisizione della sua casa. Parole che non hanno fermato i militari, che hanno trovato nell’abitazione circa 160 grammi di hashish nascosti in una federa e, dentro la cassa di uno stereo, oltre 1.000 euro in contanti e un bilancino di precisione. L’uomo era già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici.

Il 32enne era stato bloccato intorno alle 20 di mercoledì 18 giugno in via vicolo Passi, nel centro di Calcinate.Conosciuto dai militari perché segnalato da alcune persone come dedito allo spaccio di cocaina, aveva in tasca 4,5 grammi di hashish, divisi in due dosi. I controlli si sono poi concentrati sulla sua abitazione dove è stata rinvenuta altra droga. È quindi scattato l’arresto per detenzione illecita di sostanza stupefacente e minacce a pubblico ufficiale, convalidato nella mattinata di giovedì 20. La direttissima proseguirà il 7 luglio.

© riproduzione riservata