Giovedì 05 Giugno 2014

Tir urta il ponte di Cene-Gazzaniga
Al via la demolizione: ecco il video

L’abbattimento del cavalcavia
(Foto by Giuliano Fronzi)

Ancora una volta il ponte di Cene, che collega il paese con Gazzaniga, è stato danneggiato a causa di un incidente. Un tir in transito sulla strada della Valseriana lo ha urtato. È successo nel pomeriggio di giovedì 5 giugno.

Questo dopo che il ponte era stato già danneggiato una prima volta alcuni anni fa e una seconda volta nel marzo 2013 tanto da imporne la chiusura ai veicoli. L’incidente questa volta attorno alle 18 e ha contribuito a peggiorarne la situazione sotto il profilo della sicurezza.

Secondo la ricostruzione dell’incidente, un autocarro attrezzato per il trasporto dei rottami ferrosi e munito di un ragno, mentre scendeva verso Bergamo col braccio del ragno ha urtato contro una trave dell’impalcato e contro le due putrelle in cemento armato, sbriciolando il cemento e tranciando le bacchette di ferro che sono rimaste allo scoperto e pericolosamente pendenti verso la sede stradale.

L’autocarro si è fermato poco dopo: il conducente si è voltato indietro per costatare i danni provocati e poi è nuovamente ripartito. Sulle sue tracce si sono mosse le forze dell’ordine ma fino ad ora nessuna traccia del fuggitivo.

Nel frattempo una squadra di operai dell’impresa Legrenzi di Clusone che rientrava in sede al termine della giornata di lavoro ha notato le bacchette di ferro penzolanti e i calcinacci di cemento caduti sulla sede stradale che costituivano un pericolo. Si sono fermati, hanno bloccato il traffico sulla corsia ingombra di macerie che hanno provveduto a rimuovere, dando l’allarme ai carabinieri e ai vigili del fuoco.

Sul posto sono giunti i pompieri di Gazzaniga che hanno immediatamente bloccato il traffico sul cavalcavia con i colleghi di Clusone che hanno disciplinato il transito dei veicoli sulla provinciale che è proseguito a senso unico alternato. Al termine delle verifiche da parte della Provincia è stato deciso di chiudere al traffico il cavalcavia ma di consentire il passaggio dei veicoli lungo la provinciale liberata dalle bacchette di ferro penzolanti che i pompieri hanno provveduto a tagliare.

Nella serata di giovedì si è poi deciso il via ai lavori di demolizione da parte dell’impresa Legrenzi di Clusone del cavalcavia. Venerdì avrà luogo, da parte dei tecnici della Provincia, un nuovo sopralluogo per verificare la situazione.

© riproduzione riservata