Venerdì 30 Maggio 2014

Treviglio-Bergamo nella black list
Scatta il bonus per i pendolari

Pendolari sul Milano-Bergamo

Una conferma e una «new entry» bergamasca nella «black list» delle linee ferroviarie lombarde soggette al bonus di giugno. La conferma è quella della linea Lecco-Bergamo-Brescia: il servizio continua a essere inaffidabile per ritardi e cancellazioni, ma sembra non ci siano all’orizzonte provvedimenti per tentare di risalire la china. Forse perché non ha il numero di pendolari che viaggiano su altre direttrici e quando alzano la voce si fanno sentire.

Invece, la nuova entrata bergamasca nella classifica nera del bonus è una sorpresa, almeno rispetto ai dati positivi fino a prima registrati. È la linea Treviglio-Bergamo, navetta che collega le due principali città della nostra provincia e le fermate intermedie di Arcene, Levate, Verdello e Stezzano. Dal punto di vista infrastrutturale, la Bergamo-Treviglio è moderna: il binario è stato raddoppiato nel 2005 e la linea è dotata di attrezzature tecnologiche avanzate più, per certi aspetti, della vicina Milano-Venezia. Ma secondo i parametri certificati dalla Regione Lombardia, a marzo ha avuto un indice di affidabilità pari al 7,32% contro una soglia del 5% da non superare.

Il risultato pratico è che gli abbonati della Treviglio-Bergamo avranno lo sconto automatico del 30% sull’acquisto del prossimo abbonamento mensile di giugno, una quota di sconto quando rinnoveranno l’abbonamento annuale e quando ne faranno richiesta con l’apposito modulo.

A marzo il servizio ferroviario regionale è invece risultato affidabile su tutte le altre direttrici ferroviarie che interessano la nostra provincia. Esclusa la Lecco-Bergamo-Brescia che ha registrato un indice del 5,24%, ma non fa quasi più notizia essendo recidiva quanto al bonus.

© riproduzione riservata