Domenica 15 Giugno 2014

Ustionato dalla bomboletta di gas

Cercava di accendere il barbecue

Il luogo dell'incidente (vicino ai ripetitori in località Forcella)
(Foto by F.F. Tarzia)

Stava accendendo il barbecue per preparare una grigliata in compagnia di un amico. Ecco cosa stava facendo il ragazzo di Ranzanico (compirà sedici anni a settembre) che venerdì è rimasto ustionato mentre maneggiava una bomboletta spray vicino al fuoco e che per questo si trova ora ricoverato al centro grandi ustionati del Niguarda di Milano.

Ha riportato ustioni di secondo grado sul 30 per cento del corpo, non è in pericolo di vita e sta lentamente migliorando.

Nei prossimi giorni i medici decideranno se operarlo o meno, ma le ustioni e le ferite potrebbero cicatrizzarsi e rimarginarsi anche senza l’intervento degli specialisti.

Ne avrà comunque per diverse settimane e questa difficile prova segnerà la sua estate e quella dei suoi genitori.

Trasportato con l’eliambulanza all’ospedale Papa Giovanni XXIII a Bergamo, verso le 23 di venerdì era poi stato trasferito al centro grandi ustionati del Niguarda di Milano in una camera del reparto di Terapia intensiva.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 15 giugno

© riproduzione riservata