Mercoledì 18 Dicembre 2013

Viadotto sopra i binari

Romano ha il suo nuovo passaggio

Viadotto nuovo sulla ferrovia Milano-Venezia a Romano

È pronto, anche se non ancora transitabile, il nuovo viadotto della lunghezza di 168 metri che scavalca i binari della linea ferroviaria Milano-Venezia a Romano, realizzato nell’ambito della costruzione in corso della variante alla ex strada statale 498 Bergamo-Cremona.

L’opera si erge nel profilo della campagna con le due lunghe rampe di accesso. Si tratta di un intervento a carico del Consorzio Cepav 2, che a pochi chilometri a sud di Romano sta realizzazione la nuova linea ferroviaria della Tav Treviglio-Brescia, in affiancamento al tracciato dell’autostrada Brebemi già in avanzata realizzazione.

Il nuovo viadotto sorge nella periferia est di Romano, sulla strada per la località Albarotto, ad alcune centinaia di metri in linea d’aria dal cavalcavia costruito nel 1962 sopra la ferrovia come variante all’allora strada statale. La struttura di scavalco è in acciaio su piloni di cemento armato, con cinque campate per ridurre l’impatto visivo. Era questa una delle richieste avanzate dalla Città di Romano nell’ambito degli accordi per la viabilità di adduzione alla Brebemi. La nuova variante alla ex strada statale Bergamo-Cremona, che può essere considerata la tangenziale est di Romano, sarà lunga oltre sei chilometri. Il tracciato inizia a nord della città all’altezza del laghetto di San Marcello, piega verso est, supera la ferrovia con il nuovo viadotto e arriva nella rotatoria già esistente della Castellana.

© riproduzione riservata