Mercoledì 28 Settembre 2011

«A Roma per provare a vincere»
Padoin: test contro una grande

Alla vigilia della partenza per Roma, è toccato al centrocampista atalantino Simone Padoin presentare il match contro i giallorossi, che si disputerà sabato 1 ottobre alle 18 all'Olimpico. In gruppo l'euforia non manca, visto il momento, ma Padoin predica calma, ripetendo il ritornello della settimana sui punti in classifica. «Siamo felici, i 10 punti in 4 partite, vista la situazione in cui ci trovavamo, sono stati una grande boccata d'ossigeno - ha affermato -. Siamo a 4 punti, non 10. Vogliamo continuare questo momento e sappiamo che siamo in un buon periodo di forma, le cose ci girano bene e dobbiamo sfruttare questo momento. Sono sorpreso a livello di punti di questa partenza, ma le prestazioni sono state ottime e i punti sono meritati. Saremmo dovuti partire forte lo stesso: solo così ti salvi, perché i risultati aiutano a tenere alto il morale».

Atalanta sorpresa, capolista virtuale, Schelotto in nazionale: dopo tanto fango buttato sulla squadra atalantina nell'estate appena passata, per Colantuono e i suoi ragazzi dopo la vittoria contro il Novara è stato il giorno delle celebrazioni. Grande considerazione anche per la linea di centrocampo, sicuramente una delle migliori del momento in A, se non la migliore. «Tutta la squadra sta facendo bene. Ci sono giocatori che hanno giocato partite straordinarie come Schelotto, Cigarini e Brighi, ma penso che tutta la squadra sia da elogiare per lo spirito e la determinazione che ci sta mettendo. Adesso ci affronteranno in maniera diversa, perché hanno visto un'Atalanta in forma che gioca bene. Ci hanno un po' sottovalutato per la questione del -6: noi abbiamo dimostrato chi siamo e abbiamo tanta voglia di far bene. Sono tornato a giocare a sinistra: dipenderà dalle scelte del mister, ma mi adatto in ogni ruolo».

Da buon tuttofare atalantino, Padoin ha studiato alla perfezione i prossimi avversari. «La Roma è un avversario difficile, ma concede molto. Fanno possesso palla, ma lasciano spazio alle ripartenze. Il Siena è stato molto bravo a ripartire ed è riuscito a portare a casa un pareggio. Il Parma invece è stato un po' basso e si è difeso troppo e quando lasci il pallino in mano a giocatori del genere prima o poi la giocata la trovano. Il segreto sarà ribattere colpo su colpo e imitare quello che ha fatto il Siena. Toglierei loro Osvaldo, che è in un buon momento realizzativo, e De Rossi, che reputo uno dei migliori centrocampisti del mondo e ha il vantaggio di giocare nel suo ruolo preferito».

Il centrocampista atalantino ha concluso l'intervista con una dichiarazione che fa molto piacere ai tifosi bergamaschi: l'Atalanta a Roma proverà a vincere. «È un test difficile, il primo contro una grande. Dovremo avere l'atteggiamento giusto: andare là e provare a giocare. Abbiamo già giocato bene a Genova e dovremo cercare di ripeterci. I presupposti per far bene ci sono. Per loro è normale che ci voglia del tempo, perché hanno cambiato allenatore e hanno un nuovo progetto. È da tanto che l'Atalanta non vince lì, ma andremo nella capitale convinti che possiamo fare risultato. Partiranno favoriti, ma noi proveremo a vincere».

Simone Masper

fa.tinaglia

© riproduzione riservata