Lunedì 24 Settembre 2012

Cazzola: la vittoria dà continuità
ma il Catania merita attenzione

L'Atalanta ha ripreso la preparazione in vista del prossimo impegno ravvicinato contro il Catania, in programma mercoledì 26 settembre alle 20.45 in terra sicula.

A Zingonia ha parlato il centrocampista Riccardo Cazzola, in campo tra i titolari nella vittoriosa sfida contro il Palermo. “Ieri era fondamentale vincere -ha affermato-. Dopo la prestazione di Milano e il pareggio di Cagliari era importante dare continuità ai nostri risultati. Eravamo contati, ma è stata una vittoria anche per chi non c'era: abbiamo dimostrato che il gruppo non si piange addosso. Abbiamo dimostrato inoltre di non essere appagati per una vittoria prestigiosa come quella contro il Milan. La prestazione a livello tecnico non è stata eccellente, ma abbiamo messo sul campo tutto quello che avevamo”.

L'elogio del mediano nerazzurro è tutto per il gruppo e per Raimondi, il match winner nella sfida contro i rosanero.“La forza dell'Atalanta è stata sempre quella del gruppo, perché chi gioca meno si fa sempre trovare pronto. Qua ci sono grandi uomini e grandi professionisti: la bravura del gruppo sta proprio nel farsi trovare sempre pronto. Avrei preferito trovare continuità senza che i miei compagni di reparto si fossero infortunati. Da compagno sono felice per Raimondi: se lo merita come calciatore e come persona per la dedizione che ci mette. Quello che è successo ieri è il coronamento di un momento fantastico. Quando arriverà il mio momento penserò a come sdebitarmi, intanto mi mangio la polenta che offrirà Cristian”.

Fatto fuori il Palermo, ora tocca al Catania confrontarsi con i bergamaschi: per Bellini e compagni si tratterà di un duro ostacolo su un campo difficile. “A Catania è sempre difficile fare il proprio gioco e ce ne siamo accorti anche l'anno scorso. Vengono da un pareggio in casa e vorranno dare continuità a quella bella prestazione. Dimentichiamo subito il Palermo e proiettiamoci verso questa trasferta, che ci dirà una volta di più che campionato potremo fare”.

Simone Masper

a.ceresoli

© riproduzione riservata