Venerdì 05 Ottobre 2012

Ridotta la squalifica di Conte
Da 10 mesi a 4: torna a dicembre

Antonio Conte tornerà in panchina il 9 dicembre prossimo per Palermo-Juventus, gara valida per la 16ª giornata di andata del campionato di serie A. Il Tnas ha ridotto a 4 mesi la squalifica del tecnico della Juve che durerà fino all'8 dicembre.

Il Tnas - si legge nella nota del Coni - «respinge la domanda principale formulata con istanza di arbitrato da Antonio Conte e in parziale accoglimento della stessa infligge al medesimo la sanzione della squalifica sino all'8 dicembre 2012».

Per commentare l'entità dello sconto bisogna aspettare le motivazioni ma l'omessa denuncia per cui era stato condannato Antonio Conte in merito ad AlbinoLeffe-Siena è stata comunque confermata. Questa la posizione della Figc, per bocca del legale Luigi Medugno.

«Essendo noto solo il dispositivo, non posso fare commenti sull'entità della riduzione, attendiamo il testo integrale per capire quale ragionamento ha fatto il collegio giudicante - le parole di Medugno -. La determinazione della sanzione dipende dalla sensibilità di chi giudica e una diversità di valutazione è fisiologica, lo si era visto anche tra Commissione disciplinare e Corte di giustizia federale», aggiunge riferendosi alla sentenza di secondo grado che aveva confermato i 10 mesi seppur archiviando l'omessa denuncia per Novara-Siena.

«La Federazione è comunque soddisfatta del fatto che sia stata ribadita l'affermazione di responsabilità, era questo il nostro obiettivo anche per superare certe polemiche che si erano sviluppate in estate», aggiunge il legale della Federcalcio che ipotizza come il Tnas abbia probabilmente valutato a favore della difesa il caso Mastronunzio, optando per uno sconto della pena.

«Sappiamo di aver difeso un uomo innocente e di non essere riusciti a far proclamare la sua estraneità ai fatti contestati: non c'è quindi in noi alcuna soddisfazione». Questo il commento, in una nota, del collegio difensivo di Conte si è visto ridurre la squalifica per l'omessa denuncia in relazione ad AlbinoLeffe-Siena. Il tecnico bianconero è stato difeso dagli avvocati Giulia Bongiorno, Antonio De Rensis e Luigi Chiappero.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata