Domenica 11 Novembre 2012

Atalanta super: 3-2 all'Inter
Bonaventura e bis di Denis

ATALANTA-INTER 3-2
RETI: 9' pt Bonaventura, 11' st Guarin, 15' st e 22' st su rig. Denis, 39' st Palacio.
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 8; Raimondi 7, Stendardo 7,5, Manfredini 7,5, Peluso 7,5; Schelotto 7, Cigarini 7,5 (28' st Biondini sv), Carmona 7 (39' st Cazzola sv), Bonaventura 7,5; Moralez 9; Denis 7,5 (33' st Parra 5). All. Colantuono. In panchina: Polito, Frezzolini, Lucchini, Matheu, Ferri, Brivio, Troisi, Marilungo, De Luca.
INTER (4-3-3): Handanovic 6,5; Zanetti 5,5 (34' st Livaja sv), Silvestre 5, Juan Jesus 6,5, Nagatomo 6; Guarin 6,5, Cambiasso 5,5 (28' st Alvarez 5,5), Gargano 6; Palacio 6, Milito 5, Cassano 6 (28' st Pereira 6). All. Stramaccioni. In panchina: Castellazzi, Belec, Mbaye, Jonathan, Benassi, Duncan, Romanò.
Arbitro: Damato di Barletta 6.
Note: spettatori 20 mila circa. Espulso Parra al 48' st. Ammoniti Carmona, Gargano e Peluso. Corner 7-7. Recupero 0'+5'.

Una super Atalanta ha piegato l'Inter, che aveva sempre vinto in trasferta ed era reduce da dieci vittorie consecutive, con il risultato di 3-2. Gol nel primo tempo di Bonaventura, mentre nella ripresa - dopo il pareggio di Guarin - è stato decisivo Denis con una doppietta. Moralez immenso.

La squadra di mister Colantuono ha centrato la terza vittoria consecutiva che l'ha proiettata addirittura in 6ª posizione a quota 18. La prestazione dei bergamaschi è stata superlativa e il 3-2 giusto, considerato anche che sull'1-0 (9' pt Bonaventura) nel primo tempo Denis aveva vanificato una palla-gol colossale solo davanti a Handanovic.

Proprio Denis è stato l'eroe della ripresa con una doppietta che ha rilanciato l'Atalanta dopo il pareggio di Guarin all'11'st. Il Tanque ha segnato da rapace al 15' st e triplicato al 22' st trasformando un rigore decretato per un fallo di Silvestre su Moralez che l'Inter ha contestato (azione dubbia, difficile valutare). Soltanto nel finale c'è stata un po' di comprensibile sofferenza per i bergamaschi, quando Palacio ha ridotto le distanze al 39' st.

L'Inter ha l'attenuante di aver giocato in schieramento d'emergenza e di aver magari risentito sul piano fisico della trasferta di Europa League, ma l'Atalanta l'ha contrastata benissimo, brillando per organizzazione di gioco, aggressività, determinazione, efficacia in attacco e solidità difensiva.

Dopo i primissimi minuti tentennanti, il gol di Bonaventura al 9' pt ha naturalmernte regalato sicurezza alla squadra bergamasca che ha goduto di molte prestazioni superlative. Inesauribile Moralez che ha garantito alla squadra qualità e dinamismo, regalando l'assist per il 2-1 di Denis e guadagnandosi il rigore del 3-1.

Ma sono stati tutti encomiabili, da Consigli (letteralmente decisivo su Palacio nel primo tempo) a Denis che si è riscattato alla grande, da Bonaventura (il numero uno nei primi 45') a una difesa che ha limitato al massimo il trio d'attacco interista. E lode a Colantuono e alle sue mosse vincenti.

Marco Sanfilippo

CRONACA
Atalanta e Inter in campo allo stadio Comunale per il match serale della 12ª giornata. La notizia di maggior rilevanza è che Cambiasso, in forse, gioca, anche se non centrale in difesa come si pensava e dunque i milanesi sono schierati con ll 4-3-3. Atalanta confermata.

Si pensava che con il recupero dell'argentino i milanesi avrebbero optato per il modulo 3-4-3 che li ha lanciati alla grande sia in campionato, sia in Europa League (dieci vittorie consecutive e dieci vittorie in trasferta), invece mister Stramaccioni arretra Zanetti e Nagatomo come esterni in difesa consentendo a Cambiasso di mantenere il suo ruolo di centrocampista.

L'Atalanta, che punta al colpaccio anche in virtù di un momento di grande forma (dieci punti in quattro giornate dopo 3 ko di fila), non ha invece problemi di schieramento e mister Colantuono può presentare di nuovo l'undici che ha espugnato Marassi piegando per 2-1 la Sampdoria.

Stadio praticamente esaurito, splendida coreografia, grande entusiasmo e qualche tafferuglio prima del match, ma situazione sotto controllo.

Primo tempo
9' GOOOOL: cross da sinistra di Peluso e perfetto inserimento in area di Bonaventura che devia di testa la palla in rete nell'angolino alla sinistra di Handanovic.
16': un errore di Raimondi libera Cassano in area, ma Consigli con uno splendido intervento nega la conclusione in porta all'interista.
21': corner da destra, ponte aereo di Silvestre per Palacio che devia di testa, grande respinta di Consigli.
27': Bonaventura smarca in area Denis, Cambiasso rinviene sull'attaccante e calcia addosso a Juan Jesus che involontariamente devia in angolo. Rischio di autogol per l'Inter.
28': ammonito Carmona.
34': assist rasoterra da destra di Schelotto e Denis, solissimo nel cuore dell'area, sparacchia incredibilmente sopra la traversa.
35': una conclusione di Cambiasso è ribattuta da Stendardo in area.
40': cross di Cassano per Palacio che incorna in porta, ma Consigli è ancora super e neutralizza la minaccia.
42': collo esterno da fuori area di Cigarini e palla che lambisce il palo alla destra di Handanovic.
45': fine primo tempo, Atalanta-Inter 1-0.

Secondo tempo
1': nessun cambio in avvio ripresa.
3': rasoterra di Guarin dalla lunga distanza, Consigli si distende e devia in corner.
7': punizione imprecisa di Cassano.
8': ammonito Gargano.
10': ammonito Peluso che era diffidato e dunque salterà la trasferta di Firenze.
11' GOL: missile di Guarin su punizione che trafigge centralmente Consigli.
13': tiro-cross sballato di Palacio da buona posizione, in area sulla destra.
15' GOOOOL: Cigarini libera sulla destra Maxi Moralez, traversone rasoterra e stavolta Denis non fallisce la deviazione a due passi da Handanovic.
21': l'arbitro decreta un rigore per l'Atalanta: contatto in area tra Silvestre e Maxi Moralez. I giocatori dell'Inter protestano vibratamente.
22' GOOOOL: Denis trasforma dal dischetto con un rasoterra che spiazza Handanovic.
28': entra Biondini per Cigarini.
28': entra Pereira per Cassano.
28': entra Alvarez per Cambiasso.
33': entra Parra per Denis.
34': entra Livaja per Zanetti.
37': da Schelotto per Parra che calcia a rete, Handanovic evita il quarto gol atalantino.
39': entra Cazzola per Carmona.
39' GOL: Gargano smarca in area sulla sinistra Palacio che fulmina Consigli con un diagonale rasoterra.
45': 4' di recupero.
48': espulsione diretta per Parra, reo di un fallo su Guarin a centrocampo. Rosso esagerato.
50': Consigli travolto da Handanovic che era arrivato in area avversaria. L'arbitro decreta la fine: Atalanta-Inter 3-2.


m.sanfilippo

© riproduzione riservata