Venerdì 18 Gennaio 2013

Marino: Contento per il Napoli
Ma all'Atalanta tolti 8 punti in 2 anni

Sono tutti soddisfatti per l'assoluzione del Napoli i presidenti della società di serie A che oggi si ritrovano in Lega Calcio per l'assemblea elettiva. Ma tutti sottolineano l'urgenza di modificare le norme sulla responsabilità oggettiva.

"Sono contento dell'assoluzione del Napoli da un punto di vista, naturalmente, della giustizia - commenta il dirigente dell'Atalanta Pier Paolo Marino - però naturalmente rimane il rammarico per gli 8 punti tolti all'Atalanta in due anni e per una giustizia che, per fortuna, ora è cambiata ma ci sta chi sta ancora pagando. Ciò non toglie che per il Napoli mi fa piacere, soprattutto per Grava e Cannavaro".

Anche per Marino è comunque fondamentale, "anzi perfino ovvio che debbano essere modificate le norme visto che oggi siamo di fronte a un fenomeno, quello del calcioscommesse, di fronte al quale non si possono ancora continuare delle regole con le quali si volevano punire le società 'maneggionè, e invece oggi ci sono professionisti infedeli che operano per un lucro personale e questo non può essere pagato dalle società".

"Anche se non è in linea con gli interessi del Milan - dice ad esempio Adriano Galliani commentando la sentenza - io sono contento perchè è giusto così. Ma va assolutamente modificata la responsabilità oggettiva. Le società sono danneggiate, pagano prima per i fatti e poi per la responsabilità oggettiva. Bisognerà proprio porvi rimedio".

e.roncalli

© riproduzione riservata