Sabato 27 Aprile 2013

Atalanta, caccia ai punti decisivi
Alle 18 c'è la sfida col Bologna

Liberiamoci di questo pensiero. La parola d'ordine nell'immaginario di tutto l'ambiente atalantino alla vigilia della sfida contro il Bologna è questa. Imperativo, per evitare qualsiasi spiacevole sorpresa e regalare una vittoria di fronte al proprio pubblico, che ai bergamaschi manca dal 10 marzo (2-1 al Pescara).

Così contro la squadra di Pioli, in campo al Comunale nuovamente di sabato sera alle 18, ci sono in palio gli ultimi decisivi punti per l'Atalanta, quelli che valgono la salvezza.

E se un punto a testa potrebbe regalare ad entrambi la matematica permanenza nella categoria? Non ditelo a mister Colantuono, che nella conferenza stampa della vigilia ha chiarito che la sua formazione andrà in campo per cercare i tre punti, perché «la squadra quando scende in campo per pareggiare perde, è nel nostro dna».

Non sarà facile per Cigarini e compagni, perché ancora una volta l'emergenza regna sovrana in quel di Zingonia tra infortuni e squalifiche. Partendo da quest'ultime, agli squalificati di Milano nel finale agitato provocato dall'ex Schelotto (Carmona e Raimondi) si sono aggiunti Bonaventura e Scaloni per somma di ammonizioni, mentre per infortunio saranno assenti Marilungo, Cazzola, Budan e Brienza.

Così il tecnico romano sarà costretto ancora una volta a modificare l'undici di partenza con due novità, una quasi certa, mentre il ballottaggio per sostituire Bonaventura si deciderà solo in extremis. Davanti a Consigli, oltre ai confermati Lucchini, Stendardo e Del Grosso ci sarà a destra il ritorno di Michele Ferri, che a partire dall'ultima stagione di B non ha mai fatto mancare il sostegno ai colori nerazzurri quando chiamato in causa.

L'incognita vera è a centrocampo, e Colantuono non vuole lasciare spazi al Bologna sugli esterni, soprattutto per chi parte da dietro e potrebbe mettere in difficoltà un giocatore non abituato a difendere come Maxi Moralez.

Il dubbio è questo: si prova a vincerla concedendo campo con Maxi Moralez a destra e Brivio a sinistra oppure si cerca di partire equilibrati o per cercare il colpaccio alla distanza? Nel secondo caso spazio a Giorgi a destra e Brivio a sinistra, con due punti di riferimento fondamentali in attacco, sui quali l'Atalanta dovrà per forza ripartire dalla prossima annata, che però non potranno confrontarsi con l'altro puntero Gabbiadini, ex di turno, squalificato. Denis-Livaja, a voi una serata di gloria, a voi le reti per la salvezza atalantina.

Probabili formazioni
Atalanta (4-4-2): Consigli; Ferri, Stendardo, Lucchini, Del Grosso; Giorgi, Cigarini, Biondini, Brivio; Denis, Livaja. All. Colantuono.

Bologna (4-2-3-1): Curci; Garics, Sorensen, Antonsson, Morleo; Kone, Krhin, Taider; Diamanti, Christodoulopoulos; Gilardino. All. Pioli.

Arbitro:Gavillucci di Latina.

Simone Masper

r.clemente

© riproduzione riservata