Elezioni a Caravaggio: lunedì seggi aperti fino alle 15, poi il via allo spoglio

Lunedì 18 ottobre prosegue la sfida per il ballottaggio tra Bolandrini e Prevedini: urne aperte dalle 7 alle 15.

Elezioni a Caravaggio: lunedì seggi aperti fino alle 15, poi il via allo spoglio
Seggi a Caravaggio
(Foto di Cesni)

Non sembrano aver convinto molto gli elettori gli appelli ad andare a votare dei due candidati al ballottaggio alla carica di sindaco di Caravaggio. L’affluenza alle urne di domenica 17 ottobre è stata bassa, persino inferiore a quella del primo turno che aveva già segnato un consistente calo rispetto alle amministrative di cinque anni fa (anche allora finite al ballottaggio). Ecco perché erano poi arrivati gli appelli del candidato del centrosinistra, il sindaco uscente Claudio Bolandrini, e del candidato del centrodestra Giuseppe Prevedini, ex sindaco della città, dal 2006 al 2016, a non far vincere il partito dell’astensione.

A mezzogiorno aveva votato il 15% contro il 17,73% del primo turno, alle 19 il 38,35% contro il 42%, alle 23 il 43,85% contro il 49,40. Due settimane fa alla fine del secondo giorno di votazione l’affluenza era arrivata al 60,81% degli aventi diritto contro il 69,95% del 2016 (senza dimenticare poi che cinque anni fa si era votato in un solo giorno). Prevedini e Bolandrini ieri hanno seguito le percentuali dell’affluenza facendo anche, per vari momenti della giornata, presenza ai seggi dove si sono recati inizialmente di mattina a votare. Prevedini è andato a votare ai seggi di San Bernardino con la moglie alle 9.20; nello stesso posto Bolandrini, da solo, un poco più tardi, alle 9.45.

Prima di esprimere il suo voto il sindaco uscente, verso le 8, ha dovuto anche raggiungere via Buozzi per verificare l’agibilità di un appartamento dove i vigili del fuoco erano intervenuti per spegnere un principio incendio. Dopo pranzo ha partecipato insieme ad altri primi cittadini del territorio alle giornate Fai che si sono svolte a Casirate per poi, in serata, recarsi all’ufficio elettorale in municipio per accertarsi del buon svolgimento delle votazioni. Dopo aver votato, Prevedini ha invece trascorso la mattinata ai seggi dove si è incrociato con Carlo Mangoni, il candidato sindaco, uscito sconfitto al primo turno, che ha dichiarato per il ballottaggio il suo appoggio a Bolandrini invece che al centrodestra di cui doveva essere inizialmente il candidato sindaco. Dopo pranzo, Prevedini ha dedicato il suo pomeriggio allo sport. Essendo dirigente dell’Usd Caravaggio, la squadra di calcio della città, si è recato allo stadio cittadino a seguire la partita fra Caravaggio-Villa d’Almè, brillantemente vinta dalla squadra di casa per 3-0. Dopodiché ha fatto ritorno ai seggi.

Ieri entrambi i candidati sono apparsi tranquilli e sereni. La tensione inizierà a salire oggi. Lo spoglio partirà alle 15 e si prevede breve. Fra le 16,30 e le 17 si dovrebbe già sapere chi sarà il nuovo sindaco di Caravaggio. Prevedini seguirà lo spoglio dalla sede della Lega in via Roma. Bolandrini lo farà invece passeggiando per le strade di Caravaggio attendendo una chiamata dai suoi. Per chiunque vincerà la festa per la vittoria si terrà in piazza Garibaldi di fronte al municipio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA