Batterista a Parigi: «Qui sono riuscito a fare della musica una professione»

Francesco Marzetti . Da otto anni vive in Francia. Insegna a scuola e collabora con diversi gruppi. «L’emozione di suonare con il sassofonista di Zappa».

Batterista a Parigi: «Qui sono riuscito a fare della musica una professione»
Francesco Marzetti, 37 anni, vive e lavora a Parigi da otto anni: qui ha realizzato il sogno di trasformare la sua grande passione per la batteria in una professione vera e propria

Ricominciare da zero per realizzare il sogno di diventare musicista professionista. Francesco Marzetti, 37enne di Bergamo, inseguendo proprio questo desiderio, si è trasferito a Parigi. Da circa otto anni vive lì, nella «Ville Lumière», dove lavora come batterista per diversi gruppi. «In Italia prima di partire facevo il cuoco – racconta –: inizialmente infatti, dopo gli studi alla scuola alberghiera, lavoravo in qualche ristorante di Bergamo e provincia, da mattina a sera. Ho studiato alla scuola alberghiera di San Pellegrino Terme, presso il distaccamento di Nembro. Nel frattempo ho studiato anche alla scuola di musica “Suonintorno” di Gorle, inizialmente con il maestro Vittorio Marinoni per proseguire poi per diversi anni con il maestro Stefano Bertoli. Questi anni di formazione, i miei insegnanti e le esperienze con gli amici musicisti, mi hanno fatto amare da subito il mondo della musica e, soprattutto, il mio strumento: la batteria. Poi, quando l’occasione di lavorare con la musica si è presentata, ho esercitato la professione di cuoco solo mezza giornata per poter essere più libero e seguire questa mia passione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA