Caccia ai vandali degli alberi, telecamere al vaglio: «Sarete individuati, costituitevi»
Gli alberi tagliati al parco Caglioni di Treviolo

Caccia ai vandali degli alberi, telecamere al vaglio: «Sarete individuati, costituitevi»

Curno e Treviolo, indagano carabinieri e polizia locale. Le piante tranciate con una motosega sabato notte. Gandolfi: gesto intollerabile, i responsabili vanno puniti. Gamba: «Presentatevi spontaneamente alla caserma dei carabinieri, perché comunque sarete rintracciati, dato l’alto numero di telecamere in zona e i testimoni».

C’è ancora incredulità e sgomento nelle comunità di Treviolo e Curno per il gesto sconsiderato che ha visto protagonisti vandali che nella notte tra sabato 25 e domenica 26 sono entrati in azione armati di una motosega con cui hanno abbattuto sei alberi tra Curno e Treviolo . Il raid, in piena notte, è stato compiuto sotto lo sguardo di alcuni passanti, per lo più giovani, che si trovavano nell’area dell’Uci Cinemas di Curno e che hanno filmato in parte quanto accaduto. Purtroppo, come spesso accade, invece di avvisare carabinieri e forze dell’ordine, che avrebbero potuto intervenite fermando gli autori di questo atto vandalico, le persone si sono limitate a postare il tutto suoi social network, dove in breve tempo le immagini degli alberi tagliati sono diventate virali. Purtroppo da questi fotogrammi non è stato possibile riconoscere gli autori del gesto. I vandali, inoltre, dopo aver compiuto il raid a Curno, si sono spostati anche nel vicino parco Caglioni, che si trova in località Roncola di Treviolo. Qui, con lo stesso modus operandi, i teppisti hanno troncato a metà tre piante presenti nel polmone verde cittadino per poi dileguarsi. Sul fatto hanno iniziato a indagare sia la polizia locale di Treviolo sia i carabinieri di Curno, che stanno che stanno visionando le immagini delle telecamere presenti nell’area commerciale di Curno e di quelle al centro sportivo della Roncola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA