Foppolo, bancarotta Brembo Super Ski: in appello quasi dimezzate le pene ai due ex sindaci

Foppolo, bancarotta Brembo Super Ski: in appello quasi dimezzate le pene ai due ex sindaci

Bancarotta Brembo Super Ski, in appello Berera passa da 10 anni a 6 anni, Cattaneo da 8 a 4 e mezzo. L’ex impiegata «patteggia» 12 mesi in meno, condanna confermata per l’ex segretario comunale De Vuono.

Quattro anni in meno all’ex sindaco di Foppolo Giuseppe Berera, tre e mezzo in meno all’ex primo cittadino di Valleve Santo Cattaneo. Due anni dopo la sentenza di primo grado, in appello i due principali protagonisti della vicenda riguardante la bancarotta fraudolenta della Brembo Super Ski, si vedono sensibilmente ridimensionare le condanne. Berera ieri ha rimediato sei anni e mezzo a fronte dei dieci e mezzo inflitti in abbreviato dal gup Vito Di Vita il 10 dicembre del 2019. Cattaneo è passato dagli 8 anni dell’abbreviato in primo grado ai 4 e mezzo dell’appello di ieri. Il loro avvocato, Enrico Pelillo, ha lavorato soprattutto sul riconoscimento delle attenuanti generiche, che in primo grado non erano state concesse, e la sua tesi alla fine è stata accolta dalla Corte.

«Questo è un processo che aveva come architrave l’incendio doloso di due seggiovie, reato che è sempre rimasto a carico di ignoti, e l’associazione per delinquere, dalla quale però erano stati assolti già in primo grado - ragionava ieri sera, poco dopo la sentenza, Pelillo -. È vero che dovevano rispondere di numerosi reati, ma 10 e 8 anni erano pene sproporzionate, della stessa entità chiesta dal pm che aveva chiesto però la condanna pure per l’associazione per delinquere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA