L’acciaio è rincarato del 200%: al palo
da un mese i lavori al ponte di Canonica

È l’effetto dell’aumento dei costi delle materie prime nelle costruzioni. Provincia e azienda incaricata cercano soluzioni, i tiranti devono arrivare dalla Germania. Ance: serve un Osservatorio che monitori i prezzi.

L’acciaio è rincarato del 200%: al palo da un mese i lavori al ponte di Canonica

La messa in sicurezza del ponte sul fiume Adda fra Canonica e Vaprio (Milano) è a rischio a causa dell’aumento dei costi delle materie prime. L’acciaio dei tiranti che dovranno andare a sostituire quelli vecchi è aumentato di prezzo. Una crescita choc: oltre il 200%. Il cantiere ha già accumulato un ritardo di un mese: doveva essere allestito alla fine di maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA