Il funerale di Carizzoni: «Addio Giancarlo, eri un vulcano, hai avuto una vita intensa»

Castro Ad attendere la salma tantissime persone che lo hanno conosciuto e gli hanno voluto bene. Il tecnico è morto la sera dell’11 maggio a Vicenza in seguito a un infortunio sul lavoro in un’acciaieria.

Il funerale di Carizzoni: «Addio Giancarlo, eri un vulcano, hai avuto una vita intensa»
Il funerale di Giancarlo Carizzoni venerdì pomeriggio nella chiesa di Castro

«Giancarlo era un vulcano di idee. Mi diceva: poi sarai tu a fare un riassunto. La gente pensa che la qualità della vita si misuri nella lunghezza degli anni, per i cristiani non è così, se quella vita la si vive intensamente vale più di una vita lunghissima. Per Giancarlo è stato così». Così don Marco Perletti, amministratore parrocchiale di Castro, ha ricordato Giancarlo Carizzoni, il cinquantaseienne scomparso la sera dell’11 maggio scorso in ospedale a Vicenza dopo essere rimasto vittima di un fatale infortunio sul lavoro all’interno delle Acciaierie Beltrame, nella città veneta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA