Lo sci non si ferma: da Foppolo a Colere ecco chi scommette sul futuro in pista

L’inchiesta Terre Alte Fossati (presidente impiantisti): fondamentali la capacità di gestione e l’innevamento programmato. Da settembre nuove seggiovie a Bobbio e in Val di Scalve. I piani in Val Brembana con la rinascita di San Simone.

Lo sci non si ferma: da Foppolo a Colere ecco chi scommette sul futuro in pista
Le piste di Piazzatorre, dal 20 agosto i lavori per potenziare l’innevamento

«Il futuro delle stazioni sci sulle Orobie e in genere sulle Prealpi può essere roseo: perché i cambiamenti climatici si possono contrastare, grazie alle tecnologie, all’innevamento programmato, alla destagionalizzazione. Ma determinante sarà anche la capacità di gestione dei comprensori».

© RIPRODUZIONE RISERVATA