Aiuti alimentari per l’Ucraina, partiti 6 tir dell’Italtrans: «Vogliamo esserci»

Solidarietà I mezzi sono partiti per raggiungere il confine tra Romania e Ucraina. Alcuni autisti ucraini e romeni guideranno i mezzi lungo l’Europa, fino a destinazione.

Aiuti alimentari per l’Ucraina, partiti 6 tir dell’Italtrans: «Vogliamo esserci»
Gli autisti alla partenza

«Ci hanno chiesto aiuto e non ci siamo tirati indietro». Così Laura Bertulessi, ad di Italtrans, commenta la partenza per l’Ucraina di 6 camion – 3 marchiati Esselunga –carichi di generi alimentari e di prima necessità: destinazione Romania, al confine con l’Ucraina, per aiutare le persone colpite dalla guerra. L’iniziativa è delle Iene, con Ismaele La Vardera, una «vecchia» conoscenza di Italtrans. Il giornalista delle Iene, in piena pandemia, ha infatti organizzato insieme all’azienda di Calcinate un camion di aiuti per le scuole siciliane, attraversando l’Italia a fianco di un autista d’eccezione, Claudio Bellina.

Questa volta l’aiuto va alla popolazione ucraina e in Italtrans, appena arrivata la proposta, si sono prodigati in tanti, coinvolgendo donazioni del personale e anche di partner dell’azienda di Calcinate. In prima fila, con i loro prodotti, ci sono infatti anche Esselunga, Iperal, Conad, Fonti di Vinadio, Loacker, Barilla e Pata. La proposta delle Iene è arrivata mercoledì e in poche ore la logistica di Italtrans si è messa in moto, con impegno e generosità, coinvolgendo in particolare personale di origine ucraina. E proprio alcuni autisti ucraini e romeni, dipendenti di Italtrans, guideranno i mezzi lungo l’Europa, fino a destinazione. L’allestimento dei camion è avvenuto nel magazzino di Calcio, da dove partiranno oggi pomeriggio per il lungo viaggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA