Calcinate, scoperta un’autoscuola abusiva: sigilli e 11mila euro di multa

Il blitz effettuato nella mattinata di lunedì 25 ottobre dalla Polizia Stradale a Calcinate.

Calcinate, scoperta un’autoscuola abusiva: sigilli e 11mila euro di multa
Un aula dell’autoscuola abusiva di Calcinate

Scoperto un appartamento adibito ad autoscuola all’apparenza tutto perfettamente regolare, se non fosse che il proprietario non possedeva alcuna autorizzazione per esercitare la professione.

A scoprirlo gli agenti della Polizia Stradale e Giudiziaria in collaborazione con l’Unasca (Unione Nazionale Autoscuole e Studi di Consulenza Automobilistica) che lunedì 25 ottobre sono intervenuti per un controllo a Calcinate.

In un appartamento si trova nei pressi dell’ospedale, era stata aperta una vera e propria autoscuola, ben avviata, gestita da un cittadino straniero di 24 anni, regolare in Italia . Di fatto i locali erano suddivisi in tre spazi, uno adibito a segreteria e due aule per lo studio e le lezioni .

L’aula primaria era dotata di varie sedie didattiche con tavolino, cartellonistica per l’insegnamento della segnaletica stradale e di un videoproiettore per la proiezione dei quiz d’esame.

L’analisi delle carte ha permesso di verificare la totale assenza di autorizzazioni rilasciate dalla Provincia e dalla Camera di Commercio per la gestione di un esercizio commerciale di agenzia di scuola guida . Durante il controllo sono stati identificati due allievi che avevano appena terminato le lezioni teoriche. Il costo per le lezioni di teoria si aggirava intorno alle 750 euro.

Gli agenti hanno provveduto subito alla sospensione dell’attività in collaborazione con la Provincia di Bergamo e hanno confiscato tutta l’attrezzatura utilizzata e hanno elevato contestazioni per oltre 11 mila euro .

© RIPRODUZIONE RISERVATA