Almenno San Salvatore, area dedicata ai Cavalieri della Repubblica

La manifestazione La cerimonia lunedì 25 aprile con le autorità e il presidente Unci Marcello Annoni. Un’intitolazione dello spazio destinato al mercato che doveva essere fatta due anni fa ma che la pandemia ha bloccato fino a quest’anno.

Almenno San Salvatore, area dedicata ai Cavalieri della Repubblica
Foto di gruppo dei rappresentati Unci e delle autorità alla dedicazione dell’area del mercato di Almenno San Salvatore ai Cavalieri della Repubblica

L’Amministrazione comunale di Almenno San Salvatore lunedì 25 aprile ha intitolato l’area mercato che si trova nella zona di via Pitentino ai Cavalieri della Repubblica Italiana e ha celebrato il 77° anniversario della Liberazione. Le due cerimonie alle 10,30 con partenza dal Municipio del corteo - accompagnato dal corpo musicale almennese - composto dalle autorità civili, militari e religiose, le associazioni d’Arma di volontariato e i Cavalieri d’Italia di Almenno con il loro presidente nazionale e provinciale Marcello Annoni (UNCI - Unione Nazionale Cavalieri d’Italia) e tanti cittadini. La prima tappa al parco Sant’Uberto al Monumento ai Caduti, i presenti accompagnati dalla banda hanno cantato l’Inno di Mameli, è stata deposta una corona d’alloro e sono stati ricordati i Caduti.

Il corteo

Il corteo poi ha raggiunto l’area mercato intitolata ai Cavalieri d’Italia che attualmente ad Almenno San Salvatore sono sei: Roberto Arrigoni (già sindaco), Battista Chiesa (già console maestri del lavoro), Silvano Locatelli (meriti sportivi), Milena Mazzoleni Conzatti (segretaria zonale invalidi di Guerra), Federico Cenci (Tenente Colonello Alpini), Massimiliano Limonta (primario ospedale Papa Giovanni XXIII). La delegata nazionale femminile Tina Mazza ha letto la preghiera dei Cavalieri d’Italia. Hanno partecipato Carlo Personeni, Valerio Bettoni, i parlamentari Alberto Ribolla e Daniele Belotti, il consigliere regionale Alex Galizzi, assessori e consiglieri almennesi e della Valle Imagna.

Le dichiarazioni

Il sindaco Michele Sarchielli ha detto: «Finalmente oggi (ndr lunedì 25 aprile) riusciamo a inaugurare l’intitolazione della piazza dedicata ai Cavalieri che hanno operato nel pubblico e con spirito di servizio per l’Italia e i suoi cittadini. Era prevista già due anni fa ma la pandemia non ce lo ha permesso». «Ringrazio le autorità per questa intitolazione – ha detto il presidente Annoni – la terza in provincia di Bergamo e la quattordicesima in Italia».Don Giorgio Albani ha impartito la benedizione e i Cavalieri con il sindaco hanno tagliato il nastro e scoperto la targa «Piazza Cavalieri della Repubblica Italiana».

© RIPRODUZIONE RISERVATA