Venerdì 05 Novembre 2010

Il pm: si archivi «Il Sole che ride»
Ma a Cividate c'è «Il Sole delle Alpi»

La vicenda del «Sole delle Alpi» apposto in piazza Papa Giovanni XXIII a Cividate al Piano dall'Amministrazione comunale a guida leghista si arrichisce di un nuovo capitolo. Il pm Franco Bettini ha chiesto al Gip l'archiviazione del caso. In realtà il magistrato nella richiesta parla del «Sole che ride» e non di «Sole delle Alpi».

Un errore subito evidenziato dal Comitato Amici della Piazza del quale lo stesso Comitato prende atto «con amarezza e con il dubbio che questa vicenda sia stata trattata con leggerezza». «Ciò che a Cividate al Piano viene messo in discussione non è il “Sole che ride” (simbolo della lotta contro il nucleare e del partito dei Verdi), che in paese non si è mai visto, né in piazza, né in nessun altro posto - recita una nota degli Amici della Piazza -, ma il “Sole delle Alpi”, registrato come simbolo della Lega Nord».

«Nella richiesta di archiviazione il pubblico ministero non fa riferimento ad alcuna legge italiana, se non vagamente - prosegue la nota -. Ma si spinge a sostenere che “il simbolo riveste anche carattere socio culturale e così è stato inteso, all'atto della sua apposizione, da parte del sindaco del Comune”. Il tutto senza aver capito quale fosse il simbolo di cui si parlava, come dimostra chiaramente la richiesta di archiviazione».

«Abbiamo portato avanti una battaglia dura, ma leale - conclude il Comitato -. Abbiamo perso. Di motivi per appellarci ce ne sarebbero. Ad ogni modo abbiamo deciso che non faremo ricorso. Ciò che è innegabile è che a Cividate al Piano, nel bel mezzo della tradizionalissima piazza Papa Giovanni XXIII, è stato infilato un simbolo di partito, in un luogo pubblico. Noi non ci fermeremo, la nostra campagna di sensibilizzazione continua». L'ultima parola spetta ora al Gip.

e.roncalli

© riproduzione riservata