Sabato 18 Giugno 2011

Assalta le Poste con ... l'estintore
Ma il colpo fallisce e lui fugge

È entrato in azione armato di ... un estintore. Ha anche spruzzato un po' della polvere contenuta nella bombola nei locali delle Poste di Pumenengo. Ma poi qualcosa è andato storto e il rapinatore è stato costretto a fuggire. È accaduto sabato mattina, 18 giugno.

L'assalto all'ufficio postale è stato messo a segno intorno alle 12. Sul posto, quando il bandito è fuggito ed è stato dato l'allarme, sono accorsi i carabinieri di Calcio

Secondo una prima ricostruzione, il maldestro tentativo di rapina è iniziato quando l'uomo ha cercato di farsi consegnare i soldi dall'impiegato attraverso la finestra dell'ufficio, tra l'altro protetta da un'inferriata utilizzando appunto come improbabile arma un estintore di piccole dimensioni.

Il rapinatore ha pensato di agire evitando di entrare dalla porta principale, chiusa automaticamente e apribile dal dipendente postale solo su richiesta. Ma qualcosa è andato storto. L'impiegato si è poi avvicinato alla finestra e l'ha chiusa in faccia all'individuo incappucciato che si è subito allontanato.

Al momento dell'accaduto all'interno dell'ufficio non c'erano clienti ma il solo dipendente che subito ha lanciato l'allarme al 112.

r.clemente

© riproduzione riservata