Mercoledì 06 Giugno 2012

Il sindaco e la vice sono fidanzati
ma a Capriate scatta la protesta

La politica fa bene all'amore. Il sindaco Mauro Dorici e l'assessore Valeria Cavenaghi sono fidanzati e a Capriate San Gervasio si parla della nuova coppia. Ma la polemica si è alzata di tono quando durante i lavori del primo consiglio comunale (24 maggio) il sindaco su richiesta del capogruppo di minoranza Mino Maggioni ha comunicato di aver nominato vicesindaco l'assessore Valeria Cavenaghi con le deleghe: servizi alla persona, famiglia, comunità istruzione, promozione della cultura, tutela e valorizzazione del Villaggio Crespi.

«Valeria è al suo terzo mandato amministrativo: due anni come consigliere e 9 da assessore sempre nell'ambito della cultura istruzione, servizi alla persona e problematiche del villaggio Crespi d'Adda – sostiene il sindaco Dorici, militante della Lega Nord -. Tra l'altro oltre a svolgere in modo positivo il suo lavoro da assessore, nella consultazione comunale del 2007 ha avuto 130 preferenze e in questa tornata elettorale 140 preferenze, seconda solo all' ex sindaco Cristiano Esposito. Sono insieme a Valeria da almeno 5 anni proprio nel periodo che svolgevo la carica di vice sindaco e lei di assessore. In questo periodo non ci sono stati né problemi né rivolte di popolo».

«In Consiglio comunale quando ho saputo della nomina dell'assessore Cavenaghi a vice sindaco ho espresso le mie perplessità - afferma Mino Maggioni, capogruppo di minoranza (lista civica Una sola comunità) evidenziando poi che il neo sindaco aveva concentrato le più importanti deleghe nella persona di Mauro Dorici e della sua fidanzata -. Noi speriamo che la nuova giunta svolga bene il suo lavoro. Noi della minoranza svolgeremo in Consiglio comunale il nostro lavoro di controllo».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata