Mercoledì 02 Aprile 2014

Ambulanze e Telepass gratuito

Autostrade tende la mano

Un’ambulanza in autostrada

Autostrade per l’Italia tende la mano ad Anpas e Misericordie d’Italia: saranno prorogate fino al primo luglio 2014 le convenzioni per il Telepass gratuito alle ambulanze. Intanto si provvederà ad avviare un sistema nuovo per evitare che si compiano abusi.

La conferma arriva all’indomani dell’allarme lanciato dalle associazioni di pubblica assistenza e alla vigilia della protesta di Anpas e Misericordie d’Italia, che giovedì hanno annunciato di voler scendere in piazza davanti a Montecitorio, a Roma, per protestare contro la disdetta di Società Autostrade per l’Italia.

In un primo tempo era stato annunciato che le associazioni di soccorso che non avranno più Telepass gratuiti forniti in comodato d’uso per le ambulanze, Autostrade per l’Italia, in una nota diffusa nella giornata di mercoledì, «ricorda che la legge prevede espressamente l’esenzione dal pedaggio solo per i veicoli adibiti al soccorso e impegnati nello svolgimento del servizio d’emergenza e che non è nella disponibilità delle società concessionarie disporre diversamente».

«In ogni caso - aggiunge la società - Autostrade per l’Italia si dichiara disponibile a fornire gratuitamente il Telepass a tutte le associazioni di volontariato che prestano servizi di soccorso a fronte dell’impegno, anche al fine di evitare gli abusi accertati,di provvedere all’autocertificazione della natura - ai sensi di legge - dei transiti. Infine, per facilitare la comunicazione di queste informazioni, Autostrade per l’Italia predisporrà a proprio carico un’apposita piattaforma web, alla quale le associazioni potranno accedere per certificare i transiti in esenzione. Per permettere la messa a punto della piattaforma nonché la sostituzione dei Telepass, le attuali convenzioni in scadenza con le associazioni di volontariato saranno prorogate fino al primo luglio 2014».

© riproduzione riservata