Mercoledì 21 Maggio 2014

Anziani presi a pugni per 150 €

Rapinatore confessa: condannato

La casa di via Bixio presa di mira dai due banditi l’estate scorsa

Incastrato prima dal telefonino rubato, poi da un riconoscimento fotografico, e martedì, prima di essere condannato con rito abbreviato, ha anche confessato la rapina ai danni di due anziani coniugi messa a segno a luglio dello scorso anno a Ponte San Pietro.

Daniel Cojocaru, romeno di 34 anni, difeso dall’avvocato Renato Verdina, è stato condannato dal giudice dell’udienza preliminare Patrizia Ingrascì a tre anni e sei mesi di reclusione: la sentenza è stata emessa in sede di giudizio immediato, la particolare formula che, nei casi in cui la prova è ritenuta evidente, permette di abbreviare i normali tempi processuali.

Il romeno, in carcere da circa tre mesi proprio per questo fatto, secondo l’accusa era entrato in azione in pieno giorno insieme a un complice, rimasto per ora sconosciuto. Incuranti del fatto di poter essere visti, i due avevano raggiunto intorno alle 9 del mattino del 20 luglio dello scorso anno via Bixio a Ponte San Pietro. Avevano preso a pugni 2 anziani per 150 euro.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 maggio

© riproduzione riservata