Europee, dati definitivi Italia:
Renzi sfonda il 40%, doppiato Grillo

I risultati delle elezioni Europee in Italia hanno dato un verdetto inequivocabile con il Partito Democratico del premier Matteo Renzi che ha sfondato dappertutto e ha conquistato - dati quasi definitivi, mancano 81 sezioni - il 40,82% dei voti, quasi il doppio del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo.

Europee, dati definitivi Italia: Renzi sfonda il 40%, doppiato Grillo
Il sito del Pd che riporta la frase che Matteo Renzi ha scritto in un twitter: «GRAZIE#UNOXUNO. Un risultato storico. Commosso e determinato adesso al lavoro per un'Italia che cambi l'Europa»

I risultati delle elezioni Europee in Italia hanno dato un verdetto inequivocabile con il Partito Democratico del premier Matteo Renzi che ha sfondato dappertutto e ha conquistato - i dati sono definitivi e sono diventati ufficiali dopo le 11 di lunedì - il 40,8% dei voti, quasi il doppio del Movimento Cinque Stelle di Beppe Grillo, fermatosi al 21,16%. Era addirittura dal 1958 (parliamo della Dc di Fanfani) che un partito non superava il 40%.

Forza Italia di Berlusconi ha incamerato il 16,82% delle preferenze, mentre la Lega Nord a livello nazionale si è classificata in 4ª posizione arrivando al 6,16%, davanti a Nuovo Centro Destra-Udc (4,38%) e L’altra Europa con Tsipras (4,03%) che hanno dunque superato lo sbarramento del 4%. Fuori Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale con il 3,66%.

Verdi europei-Green Italia 0,89%, Scelta europea 0,71%, Italia dei valori 0,65%, Svp 0,50% e Io cambio-Maie 0,17%. Hanno votato 28.908.004 elettori dei 49.256.169 aventi diritto (58,68%). Alle Europee del 2009 aveva votato il 66,46%, per cui c’è stata un’emorraggia di 8 punti percentuali. Schede bianche 1,99%, schede nulle 3,30%, schede contestate e non assegnate 0,01%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA