Sabato 11 Gennaio 2014

«Gomme tagliate nel parcheggio»

Dal 20 arrivano le guardie giurate

Parcheggiatori abusivi al Papa Giovanni XXIII

Si è trovata con due gomme dell’auto tagliate, e il sospetto è che a impugnare il coltello siano stati i parcheggiatori abusivi che stazionano al posteggio dell’ospedale. «Credo che l’abbiano fatto perché ho risposto in modo negativo alla loro richiesta di denaro», spiega la donna, che invoca una soluzione immediata.

L’episodio viene smentito dal presidente di Bergamo hospital parking (gestore del parcheggio): «Non ci risulta né questo né altro atto di vandalismo», dichiara Nicola Sanfilippo, che a metà dicembre aveva affrontato la questione sicurezza nel corso di un vertice con l’assessore comunale Massimo Bandera.

Al termine era stata annunciata la decisione: l’entrata in servizio delle guardie giurate. E ora la data è ufficiale: il 20 gennaio tre agenti presidieranno il piazzale. «La polizia locale fornirà supporto - commenta Bandera -. L’attenzione dell’amministrazione sulla sicurezza è altissima».

Il servizio di vigilanza sarà sperimentale per sei mesi e avrà come obiettivo il presidio dell’area presa di mira da venditori o parcheggiatori abusivi e questuanti: «La sorveglianza garantirà maggiore sicurezza - aggiunge Sanfilippo - e ci permetterà di offrire un servizio qualitativamente migliore a tutti i cittadini».

L’episodio segnalato dall’utente del Papa Giovanni XXIII, Cristina Maffeis, 35 anni di Curno, risale a poco prima di Natale: «Dopo aver parcheggiato io e mio marito siamo stati siamo stati avvicinati da due abusivi. Hanno cercato in tutti i modi di venderci qualcosa, ma noi abbiamo rifiutato». Al ritorno dalla visita in ospedale, la coppia ha avuto l’amara sorpresa.

© riproduzione riservata