Lo minaccia e lo trascina in banca
«Prelevami i soldi per la cocaina»

Lo ha avvicinato nella zona della stazione ferroviaria di Bergamo e per ore lo ha tampinato perché voleva che gli desse i soldi - 150 euro - per comprarsi la cocaina. Poi lo ha costretto a seguirlo in banca, per fargli prelevare i contanti.

Lo minaccia e lo trascina in banca «Prelevami i soldi per la cocaina»

Lo ha avvicinato nella zona della stazione ferroviaria di Bergamo e per ore lo ha tampinato perché voleva che gli desse i soldi - 150 euro - per comprarsi la cocaina. Poi lo ha costretto a seguirlo in banca, per fargli prelevare i contanti.

La storia nasce nel degrado e ha per protagoniste due persone che vivono ai margini della società. L’aggressore è un immigrato marocchino, la vittima è un italiano senza fissa dimora, ma con almeno un conto in banca.

Tutto è accaduto venerdì. Lo hanno ricostruito gli uomini delle Volanti della Questura di Bergamo dopo che è arrivato l’allarme, lanciato dalla cassiera di una banca di via Borgo Palazzo. L’italiano infatti, mentre era in fila, è riuscito a dire al cliente che lo precedeva di essere lì sotto minaccia.

Il cliente ha avvertito la cassiera, la cassiera il 113. Gli agenti sono intervenuti immediatamente e il marocchino è stato arrestato: ora dovrà rispondere delle accuse pesanti di estorsione, minacce e aggressione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA