Mercoledì 10 Ottobre 2012

PalaFrizzoni contro lo smog
Pronto un piano di 25 punti

L'avvio della stagione termica si avvicina e le preoccupazioni degli amministratori per le implicazioni sulla qualità dell'aria aumentano. Il 15 ottobre i cittadini potranno accendere gli impianti di riscaldamento e la quantità di emissioni che finiranno nei cieli della provincia si faranno sentire nei livelli di Pm10 monitorati dalle centraline di Arpa Lombardia.
Polveri inquinanti che si aggiungeranno a quelle già normalmente prodotte dai veicoli.

Per limitarne la diffusione, il Comune di Bergamo parte dalla limitazione dei veicoli più inquinanti. Ma non solo: sono 25 le azioni che oggi Massimo Bandera, assessore all'Ambiente di Palafrizzoni, porterà all'attenzione della Giunta. Un Piano aria che prevede la limitazione dei mezzi più inquinanti: agli euro 2 diesel (insieme agli euro 0 benzina ed euro 0 e 1 diesel) verrà applicato il divieto di circolazione h24, cioè per tutto il giorno, e sette giorni su sette. «La mia proposta è una limitazione più forte ed estesa degli euro 2 diesel – spiega Bandera –. L'idea è di partire dal 15 novembre e di estenderla anche il sabato e la domenica, dalle 0 alle 24».

Il prossimo passo è la limitazione degli euro 3 diesel: «L'altra proposta è di valutare per l'anno prossimo una limitazione degli euro 3 in un'area più circoscritta della città, un perimetro più allargato all'altezza di via Verdi e via Garibaldi – spiega Bandera –. Per arrivare in centro i veicoli potranno parcheggiare nei silos al limite dell'area. Inoltre abbiamo previsto alcune deroghe, come per gli over 70, sappiamo che è un periodo di crisi. Un intervento un po' più forte degli altri, per questo chiederemo un confronto con il mondo delle scuole e dei commercianti».

Leggi di più su L'Eco in edicola mercoledì 10 ottobre

a.ceresoli

© riproduzione riservata