Domenica 11 Maggio 2014

Una folata e l’ultraleggero cade

Commercialista di Bergamo grave

L’ultraleggero del commercialista dopo il violento schianto
(Foto by Beppe Bedolis)

Il suo volo mattutino era quasi terminato e Claudio Costenaro, noto commercialista sessantenne di Bergamo, stava per atterrare sulla pista Pradelle, nella campagna di Torbole Casaglia, a una manciata di chilometri da Brescia.

All’improvviso, però, una folata di vento lo ha fatto virare con particolare violenza verso destra: a quel punto il professionista appassionato di volo ha tentato il tutto per tutto. Schivati gli hangar, si è diretto verso un campo di mais appena piantato per cercare di atterrare lì. Ma l’impatto con il terreno è stato tutt’altro che dolce.

L’ultraleggero è caduto di punta e si è gravemente danneggiato nella parte anteriore, mentre la coda si è spezzata. Uno schianto che ha causato a Costenaro gravi ferite: in particolare il commercialista si è provocato la frattura del bacino, di sette costole, degli arti inferiori, oltre a un violento trauma cranico e a diverse altre lesioni.

Motivo per cui i medici degli Spedali Civili di Brescia, dove il sessantenne è stato trasferito con l’elisoccorso del 118, si sono riservati la prognosi e non si sbilanciano sulle possibilità di ripresa.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola l’11 maggio

© riproduzione riservata