Domenica 30 Settembre 2012

Atalanta, batosta incredibile: 1-5
Il Toro segna quattro gol in 14'

ATALANTA-TORINO 1-5
RETI: 28' pt Denis, 38' pt rig. Bianchi, 17' st Gazzi, 21' st Stevanovic, 28' st D'Ambrosio, 31' st Bianchi
ATALANTA (4-4-1-1): Consigli 6; Raimondi 5,5, Lucchini 5, Manfredini 6 (45' pt Matheu 5), Peluso 5,5; Bonaventura 5 (20' st Schelotto 5,5), Cazzola 5,5 (25' st Scozzarella sv), Cigarini 6, Moralez 5,5; De Luca 5,5; Denis 6,5. In panchina: Frezzolini, Polito, Brivio, Ferri, Palma, Troisi. All. Colantuono.
TORINO (4-2-4)
: Gillet 6,5; Darmian 6, Glik 6, Ogbonna 6, D'Ambrosio 6,5; Brighi 6, Gazzi 7; Cerci 7 (33' st Verdi sv), Sgrigna 6 (20' st Meggiorini sv), Bianchi 6,5, Santana 5,5 (14' st Stevanovic 7). In panchina: Gomis, Rodriguez, Di Cesare, Basha, Vives, Verdi, Sansone. All. Ventura.
Arbitro: Massa di Imperia 6,5.
Note: spettatori 18 mila circa. Ammoniti Bonaventura, Darmian, Lucchini e Bianchi. Angoli 7-7. Recupero 2'+2'.

Batosta incredibile per l'Atalanta che ha disputato un primo tempo arrembante, concluso però sull'1-1 (due traverse colpite), mentre nella ripresa ha incassato addirittura quattro gol in 14' subendo un ko interno durissimo, come non succedeva da quasi undici anni (Atalanta-Udinese 1-5, 21 ottobre 2001).

Si può dire che Colantuono ha giocato a poker con Ventura per tentare di vincere, ma alla fine è stato beffato. Il dato grave è stato il crollo totale, una volta incassato l'1-2: per i giocatori nerazzurri, che già ritenevano ingiusto il pareggio, è stata una mazzata tremenda sul piano psicologico, il colpo del definitivo ko.

Abbiamo parlato di poker perché il tecnico, atalantino, per contrastare il 4-2-4 dei granata, ha presentato una squadra molto offensiva con due esterni come Bonaventura e Moralez e con De Luca alle spalle di Denis. E nel primo tempo si è vista soltanto l'Atalanta che ha aggredito i rivali, instaurato una chiara superiorità e ha segnato al 28' pt con Denis, finalmente sbloccatosi in casa.

Sembrava un match in discesa e invece al 38' pt un fallo di mano in area di Bonaventura ha consentito al Torino di pareggiare con il rigore di Bianchi. L'Atalanta, che aveva centrato una traversa con Cigarini sullo 0-0, ne ha colpita una anche con Denis, sempre su punizione, allo scadere del primo tempo, quando però ha perso per infortunio (l'ennesimo di una serie nera) Manfredini.

C'è comunque da dire che il Torino, nelle poche volte in cui si era avventurato verso l'area nerazzurra, era sempre stato molto pericoloso con le sue ripartenze. Era dunque un match molto pericoloso per i nerazzurri e nella ripresa si è concretizzato il patatrac.

L'Atalanta ha avuto ancora una partenza decisa, ma il Toro ha resistito e ha colpito alla prima chance favorevole al 17' st con un'incornata tanto bella quanto episodica di Gazzi su corner. I nerazzurri sono stati colpiti 4' dopo dalla gemma di Stevanovic al volo e il match è finito lì. L'Atalanta, in blackout sul piano psicologico e in flessione fisica, ha mollato definitivamente concedendo spazio al Torino che ha siglato il 4-1 al 28' st con D'Ambrosio e il 5-1 al 31' st Bianchi.

Da segnalare che Cerci ha offerto addirittura tre assist e che il Torino ha realizzato due gol di testa su calcio d'angolo e nel secondo D'Ambrosio era in splendida solitudine. Tanti, troppi errori dunque: una difesa che sembrava saldissima si è sfaldata, anche perché non è stata adeguatamente protetta.

È stata una giornata stortissima, però quando si perde per 5-1 in casa non ci possono essere molte attenuanti. La notizia positiva è stata il ritorno al gol di Denis (l'unico a salvarsi tra i giocatori avanzati, deludente De Luca alla prima da titolare), tra le molte negative l'infortunio di Manfredini che, unita alla squalifica alla quale è destinato Lucchini, fa scattare l'allarme rossa nella difesa atalantina, attesa domenica alle 12,30 dalla Roma all'Olimpico.

Marco Sanfilippo

CRONACA
Atalanta in campo al Comunale di Bergamo contro il Torino per rilanciarsi dopo la prestazione negativa nel turno infrasettimanale a Catania. Come si pensava qualche novità in casa nerazzurra: mister Colantuono punta per un undici offensivo e sistema come esterni di difesa Raimondi e Peluso, sulle corsie laterali a centrocampo Bonaventura e Moralez e in avanti c'è De Luca in supporto a Denis. Soltanto panchina per Schelotto. Nel Toro, che ha sempre pareggiato in trasferta, confermato lo schieramento d'attacco 4-2-4 con due ex atalantini come Bianchi e Cerci.

Primo tempo
4': sinistro di Cazzola dal limite dell'area con la palla che sfila non lontano dal palo alla sinistra di Gillet.
9': pallonetto di Denis da posizione invitante, ma la parabola non è tale da superare Gillet che agguanta la sfera.
12': ammonito Bonaventura.
17': prima conclusione per il Toro, rasoterra dalla trequarti sinistra di Gazzi, senza problemi la parata a terra di Consigli.
21': slalom di Sgrigna che calcia da fuori area sull'esterno della rete alla sinistra di Consigli.
26': punizione dal limite dell'area e Cigarini, quasi senza rincorsa, centra la traversa.
27': ammonito Darmian.
28' GOOOOL: azione di corner, palla respinta fuori area, Cazzola di testa la rimette dentro e Denis, sul filo del fuorigioco (era più o meno in linea con Ogbonna), aggancia e fulmina Gillet. Seconda rete stagionale in campionato per il bomber argentino.
37': traversone basso da destra di Cerci, mischia in area tra Lucchini e Sgrigna, la palla finisce a Santana che calcia a due passi da Consigli, ma il portiere respinge la minaccia.
38': cross da sinistra di D'Ambrosio, Bonaventura tocca ingenuamente la palla con il braccio alzato in area e l'arbitro concede il rigore.
38' GOL: Bianchi inesorabile dal dischetto, palla rasoterra a destra del portiere e Consigli a sinistra.
45': entra Matheu per l'infortunato Manfredini.
45': 1' di recupero.
46': Ogbonna trattiene Denis al limite dell'area, i nerazzurri reclamano il rigore, è questione di centimetri. L'arbitro decide per la punizione.
48': punizione di Denis, la palla sfiorata da Darmian in barriera si stampa sulla traversa.
48': fine primo tempo, Atalanta-Torino 1-1.

Secondo tempo
1': nessun cambio in avvio di ripresa.
4': errore in fase di disimpegno di D'Ambrosio, palla a Bonavertura che dal vertice destro del limite dell'area non indovina la traiettoria giusta per freddare Gillet, sorvolato l'incrocio dei pali.
5': cross da destra di Raimondi, Ogbonna salva su Bonaventura che stava per calciare a rete.
9': lungo lancio di Raimondi per Denis, ponte aereo in favore di De Luca che segna, ma l'ex varesino era in evidente posizione di fuorigioco, così l'arbiro annulla.
10': Consigli costretto a una difficile parata in angolo su un velenoso tiro di Cerci.
13': una bordata di Cerci sfiora la traversa.
13': ammonito Lucchini che era in diffida, il difensore salterà dunque Roma-Atalanta.
14': entra Stevanovic per Santana.
15': traversone insidioso di Peluso da sinistra, Gillet si salva in corner. Sull'angolo conseguente, ancora Gillet provvidenziare ad anticipare Matheu.
17' GOL: su corner da destra di Cerci, Gazzi - pur marcato da due atalantini - inventa un incredibile colpo di testa in avvitamento che s'infila appena sotto l'incrocio dei pali alla destra di Consigli.
20': entra Schelotto per Bonaventura.
20': entra Meggiorini per Sgrigna.
21' GOL: cross da destra di Cerci e bordata al volo di Stevanovic che fa secco Consigli.
24'
: De Luca ha la palla buona in area, ma la sua cannonata è alta.
25'
: entra Scozzarella per Cazzola.
28' GOL
: corner da destra di Cerci, D'Ambrosio è liberissimo e batte Consigli di testa.
31' GOL
: Bianchi corre nella prateria atalantina, entra in area e supera Consigli in uscita.
33'
: entra Verdi per Cerci.
42'
: staffilata imprecisa di Moralez da sinistra.
45': 2' di recupero.
47': fine partita, Atalanta-Torino 1-5.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata