Domenica 06 Gennaio 2013

L'Atalanta cade contro il Chievo
Decide una rete di Cofie al 37' pt

CHIEVO-ATALANTA 1-0
RETE: 37' pt Cofie.
CHIEVO (4-3-3): Sorrentino 6,5; Sardo 6, Dainelli 6,5, Andreolli 6, Jokic 6; Guana 6, L. Rigoni 6, Cofie 6,5; Luciano 6 (17' st Cesar 6), Thereau 7 (45' st M. Rigoni sv), Stoian 5,5 (39' st Di Michele sv). All. Corini. In panchina: Puggioni, Viotti, Papp, Farkas, Vacek, Pellissier, Paloschi, Moscardelli.
ATALANTA (4-4-2): Consigli 6; Bellini 5,5 (42' pt Schelotto 6), Ferri 6,5, Stendardo 6, Brivio 6; Raimondi 6, Biondini 5,5 (1' st Cigarini 6), Radovanovic 6, Bonaventura 6,5; De Luca 6 (21' st Parra sv), Denis 5,5. All. Colantuono. In panchina: Polito, Frezzolini, Matheu, Cazzola, Troisi, Moralez.
Arbitro: Mariani di Aprilia 6,5.

Un'Atalanta incerottata è caduta a Verona contro il Chievo per 1-0: a decidere il match è stato il bel gol di Cofie al 37' pt. I nerazzurri, che fino a quel momento, avevano giocato bene, non sono stati in grado di recuperare il risultato.

Diciamo subito che nelle condizioni d'emergenza in cui si sono presentati i bergamaschi, con la difesa e il cuore del centrocampo totalmente inediti, non è che si potesse pretendere molto di più dall'Atalanta che ha lottato con ardore ma, una volta incassata la rete dell'1-0, ha costruito soltanto una seria palla-gol, quella sventata al 9' st da Sorrentino che ha neutralizzato un tentativo di Bonaventura, il giocatore sicuramente più positivo dei nerazzurri.

E dire che l'Atalanta, fino al gol dell'1-0, non aveva sofferto per i numerosi forfait ed era stata la squadra che più si era segnalata in fase d'attacco (sul taccuino una chance non sfruttata da Raimondi al 23' pt). Dopo, invece, è emersa la concretezza di un Chievo molto solido in difesa che ha confermato la tradizione che lo vuole quasi sempre vincente quando segna per primo.

Da menzionare la prestazione di Ferri che, pur giocando da centrale, in un ruolo non proprio suo, è stato il migliore in difesa e ha salvato un gol quasi sicuro di Stoian. In negativo, invece, c'è da dire che Denis si è visto soltanto nel triangolo che ha liberato al tiro Bonaventura nell'azione che abbiamo ricordato in precedenza.

De Luca, schierato da titolare con la conseguente panchina per Moralez, ha denotato di essere molto discontinuo: discreto nel primo tempo, è letteralmente scomparso nella ripresa. Per il resto, non ci sono da colpevolizzare più di tanto le prestazioni singole, proprio perché l'undici di partenza forzatamente rivoluzionato non poteva che scombussolare un po' l'identità generale di gioco.

Non si poteva pensare, infatti, che Radovanovic e Biondini fossero in grado d'incanto di instaurare un'intesa efficace e governare la squadra. In avvio di ripresa Colantuono ha inserito Cigarini che però non era al 100% e dunque ha offerto un contributo inevitabilmente limitato.

Si è concluso il girone d'andata che l'Atalanta ha archiviato in 12ª posizione con 22 punti (24 senza il -2 di penalizzazione). I punti di margine sulla terzultima si sono ridotti da 7 e 6 (Cagliari a quota 16). La situazione resta molto positiva, ma la classifica si è accorciata un po' con le clamorose vittorie esterne di Sampdoria (contro la Juventus) e Pescara (contro la Fiorentina).

Se effettivamente Manfredini e Schelotto sono destinati alla partenza, la dirigenza atalantina dovrebbe pensare a come non indebolire la squadra che probabilmente dovrebbe essere rinforzata un po' anche in attacco per non rischiare un coinvolgimento diretto nella lotta per non retrocedere.

Marco Sanfilippo

CRONACA
Atalanta in campo a Chievo per la giornata conclusiva del girone d'andata. Nerazzurri in schieramento di grande emergenza, in panchina l'influenzato Cigarini, e con il modulo 4-4-2 nel quale De Luca è il partner in attacco di Denis con Moralez in panchina.

Ricordiamo che mister Colantuono ha gravi defezioni sia in difesa (Peluso ormai alla Juve, Manfredini influenzato e Lucchini infortunato), sia a centrocampo (Carmona squalificato, il regista Cigarini non al 100% e dunque non impiegato da titolare). Inoltre in panca c'è Schelotto, che sembra destinato all'Inter.

Così la linea difensiva è formata da Bellini e Brivio come esterni e da Ferri e Stendardo nel ruolo di centrali, mentre nel cuore centrocampo c'è l'inedito tandem formato da Radovanovic e Biondini con Raimondi a destra e Bonaventura a sinistra. Cambiamenti pure nel Chievo con l'inserimento di Luciano per un 4-3-3 che non vede in attacco Paloschi ma Stoian.

Primo tempo
23': traversone da sinistra di Brivio in favore di Raimondi, in agguato non lontano dal secondo palo, ma la conclusione di sinistro dell'esterno nerazzurro non è irresistibile e Sorrentino neutralizza la minaccia.
27': assist rasoterra da sinistra di De Luca a centroarea, Jokic libera l'area evitando complicazioni in area veronese.
29': Cofie e Brivio si scontrano di testa in un duello aereo. Il nerazzurro sembra stordito.
32': Brivio rientra con un turbante.
37' GOL: bella azione sulla sinistra di Thereau che crossa, Cofie si coordina bene e scocca un destro basso al volo che fulmina Consigli nell'angolino alla sua sinistra.
42': entra Schelotto per l'infortunato Bellini, Raimondi scala come difensore.
43': ammonito Biondini.
45': ancora una grande azione di Thereau che entra in area sulla sinistra ed esplode un diagonale rasoterra, Consigli devia la palla e Ferri la calcia in corner anticipitando di un soffio Stoian ed evitando così la rete del raddoppio.
45': 3' di recupero.
47': doppio salvataggio di Dainelli che libera l'area veronese risolvendo una mischia paurosa, con Denis e De Luca che non riescono a impossessarsi della palla, e respinge di testa un tentativo di Schelotto.
48': fine primo tempo, Chievo-Atalanta 1-0.

Secondo tempo
1': entra Cigarini per Biondini.
9': triangolo tra Bonaventura e Denis, Jack si presenta davanti a Sorrentino, ma il suo rasoterra è respinto dal portiere.
11': contropiede perfetto del Chievo, Thereau - contenuto da Ferri - calcia a fil di palo sulla sinistra di Consigli.
15': Bonaventura calcia a rete dal limite dell'area, un difensore devia in angolo.
17': entra Cesar per Luciano.
21': entra Parra per De Luca.
22': ammonito Brivio.
31': ammonito Raimondi.
35': ammonito Dainelli.
36': punizione velenosa di Cigarini da sinistra, Sorrentino smanaccia in corner.
39': entra Di Michele per Stoian.
45': entra M. Rigoni per Thereau.
45': 5' di recupero.
50': fine partita, Chievo-Atalanta 1-0.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata