Alberghiero e Slow Food, a San Pellegrino parte l’alleanza sul cibo buono - Foto
Una foto di gruppo all’Istituto Alberghiero di San Pellegrino

Alberghiero e Slow Food, a San Pellegrino parte l’alleanza sul cibo buono - Foto

L’obiettivo è costruire un percorso comune sulla qualità dell’offerta formativa

L’alberghiero di San Pellegrino e Slow Food si alleano per la formazione dei ragazzi e la promozione del territorio. La convenzione, sottoscritta dalla dirigente scolastica Giovanna Leidi e dal fiduciario di Slow Food Valli Orobiche, Giuseppe Cinardo , parte dal presupposto che gli studenti dell’Istituto superiore vengono formati con l’obiettivo della valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico e ambientale.

Nella pratica i profili professionali che escono dall’alberghiero integrano le competenze dell’ambito professionale specifico con la stessa filosofia di Slow Food , dove il cibo è paesaggio, storia, tradizioni, oltre ad essere buono. Con la firma del protocollo di collaborazione, le due realtà hanno deciso di costruire un percorso comune indirizzato alla qualità dell’offerta educativa, tecnica e formativa, così come della crescita culturale, civile e sociale degli studenti. L’alberghiero di San Pellegrino e Slow Food concorderanno interventi congiunti per favorire scelte consapevoli nell’ambito dell’orientamento alle professioni di settore, con eventi e stage e tirocini formativi, avvieranno una banca dati funzionale all’inserimento lavorativo e promuoveranno le azioni su siti, pubblicazioni e in convegni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA