In Lombardia 91 Comuni «Rifiuti free» Tra i migliori Boltiere e Bianzano - I dati
Raccolta differenziata (Foto by Archivio)

In Lombardia 91 Comuni «Rifiuti free»
Tra i migliori Boltiere e Bianzano - I dati

Comuni Ricicloni Legambiente: sono 91 i Comuni «Rifiuti free» in Lombardia, vale a dire quei centri in cui cittadini producono annualmente meno di 75 chili di rifiuto a testa da avviare a smaltimento. Tra i paesi premiati a Roma nell’ambito dell’Ecoforum di Legambiente due comuni bergamaschi per le migliori performance: Bianzano per i comuni al di sotto dei 5.000 abitanti, Boltiere tra i 5.000 e i 15.000 abitanti.

Sono 91 i Comuni Rifiuti Free in Lombardia, vale a dire quei comuni in cui cittadini producono annualmente meno di 75 Kg di rifiuto a testa da avviare a smaltimento, il 6% del totale dei 1506 comuni lombardi, coinvolgendo quasi 600mila abitanti. A stabilirlo è l’annuale premio di Legambiente assegnato sulla base dei questionari compilati dalle amministrazioni sulla produzione e gestione dei rifiuti nel proprio territorio, confrontati con i dati demografici. Tra i comuni premiati mercoledì 7 luglio a Roma nell’ambito dell’Ecoforum di Legambiente spiccano due comuni bergamaschi per le migliori performance: Bianzano per i comuni al di sotto dei 5.000 abitanti, Boltiere tra i 5.000 e i 15.000 abitanti .

Il consorzio Corepla ha premiato Castelnuovo Bozzante (CO), per essersi distinto in particolar modo per la qualità della raccolta degli imballaggi in plastica (con un tasso di impurità inferiore del 34% rispetto alla media regionale) e il continuo miglioramento negli ultimi anni. Tra i migliori consorzi di recupero e gestione dei rifiuti sono stati premiati l’Unione di Comuni Lombarda Oltreadda Lodigiano (LO) sotto i 100.000 abitanti e Mantova Ambiente Srl (MN), Consorzio dei Comuni dei Navigli (MI), Cem Ambiente Spa (MB), Coinger Srl (VA) e Linea Gestioni (CR). Menzione anche per RECUP, realtà lombarda volta a contrastare lo spreco di cibo attraverso un’azione partecipata e inclusiva nei mercati milanesi e di Busto Arsizio (Va). In cinque anni i suoi volontari e le sue volontarie sono riusciti a recuperare oltre 100 tonnellate di prodotti ortofrutticoli ancora commestibili, che altrimenti sarebbero stati buttati via.

© RIPRODUZIONE RISERVATA