In moto sul sentiero a San Pellegrino. La denuncia: «La pazienza è finita»

In moto sul sentiero a San Pellegrino. La denuncia: «La pazienza è finita»

Volontari e Comune denunciano danni al percorso ripristinato. Gli enduristi: pronti a riparare.

«Grazie motociclisti! Avete fatto un “bel lavoro”! Mulattiera e sentiero che conduce alla località Botta distrutti». È questa la scritta riportata sul cartello affisso in settimana dai volontari che curano i sentieri lungo un percorso che sale verso Vetta, a San Pellegrino, dopo l’ennesimo weekend in cui i motociclisti sono passati sul territorio comunale rovinandone mulattiere e sentieristica.

«Volontari, persone perbene e Comune – ha dichiarato Vittorio Milesi, sindaco di San Pellegrino Terme – cercano con fatica di tenere in ordine e riqualificare i nostri sentieri. Dobbiamo purtroppo constatare con amarezza che nonostante i divieti, c’è chi continua a manifestare una assoluta mancanza di rispetto per l’ambiente e il patrimonio pubblico, compromettendo gli sforzi per rendere più attrattiva la nostra cittadina. Domenica 25 aprile, infatti, e non è la prima volta, abbiamo ricevuto ancora numerose lamentele riguardo al passaggio delle moto su sentieri e mulattiere. E poi è stato affisso il cartello da qualche volontario che ha visto gravemente danneggiato il sentiero di cui si prende cura. La pazienza è finita. Noi cercheremo in ogni modo di perseguire i responsabili di questi danneggiamenti e invitiamo i cittadini a segnalare eventuali problemi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA