Scontro frontale al rondò nella nebbia: resta in prognosi riservata il 21enne

Scontro frontale al rondò nella nebbia: resta in prognosi riservata il 21enne

L’incidente martedì mattina nella zona industriale di Costa di Mezzate: il giovane al volante della Mito resta in prognosi riservata

Resta ricoverato in prognosi riservata all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo il 21 enne di Nembro, rimasto coinvolto in un grave incidente alle 7 di ieri mattina a Costa di Mezzate, nella zona industriale, in un momento in cui la zona era avvolta dalla nebbia. Il bilancio è di tre feriti. L’automobilista ha riportato traumi alla testa, al bacino e a una gamba: è stato sottoposto a un intervento chirurgico ma al momento resta in prognosi riservata.

Lo scontro è accaduto lungo la strada provinciale 89, sul confine con Bolgare e Gorlago. Stando a una prima ricostruzione, il 21enne era al volante di un’Alfa Mito - forse a causa della scarsa visibilità - che stava procedendo contromano in direzione di Bolgare, all’altezza della rotatoria di via Europa. In quel momento, lungo la stessa corsia (ma verso Gorlago) è arrivato un furgone Ford carico di legname. Al volante un 45enne di Cavernago che non è riuscito a schivare la Mito. Lo scontro frontale è stato molto violento. Coinvolta nell’incidente, anche una Peugeot che viaggiava dietro il mezzo pesante: la conducente lo ha tamponato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA