Gli obiettivi da definire tra Biden e Draghi

L’incontro di oggi (10 maggio) alla Casa Bianca fra Biden e Draghi è fra due vecchi amici. Il premier italiano, tra i leader europei, è quello che ha la più lunga consuetudine con il presidente americano. L’Italia è allineata alle posizioni dell’Europa e della Nato, quindi non è in discussione la collocazione euro-atlantica del nostro Paese, dimostrata anche dalla condotta nella guerra in Ucraina. Palazzo Chigi si muove su due fronti che si tengono l’un l’altro: rafforzamento del legame transatlantico e ricerca di una soluzione negoziale.

Gli obiettivi da definire tra Biden e Draghi
Il presidente Usa, Joe Biden, e il premier italiano Mario Draghi

Visto così, il colloquio avrà un esito scontato, al quale però vanno aggiunte preoccupazioni e sfumature che giungono dalla piega del conflitto sul terreno e dallo stallo diplomatico. L’armata putiniana procede a rilento nel Donbass e l’Ucraina, sostenuta dalle armi occidentali, sta preparando la controffensiva per i prossimi mesi. Siamo nel pieno di una escalation militare con il rischio di una lunga guerra d’attrito. Le parti in causa sono prigioniere di una logica del rialzo continuo, con Mosca che non ha intenzione di aprire un negoziato serio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA