I rifiuti del Sud d'Italia?
La Bergamo leghista non li vuole

I rifiuti del Sud? La Bergamo leghista non ne vuole proprio sapere di accollarsi il peso della «monnezza» di Napoli e a seguito della presentazione di un ordine del giorno alla Camera proposto dal Pd, che tra l'altro è stato bocciato dal Governo, alza la voce.

I rifiuti del Sud d'Italia? La Bergamo leghista non li vuole

I rifiuti del Sud? La Bergamo leghista non ne vuole proprio sapere di accollarsi il peso della «monnezza» di Napoli e a seguito della presentazione di un ordine del giorno alla Camera proposto dal Pd, che tra l'altro è stato bocciato dal Governo, alza la voce.

A spaventare il popolo leghista e nella fattispecie Alberto Ribolla, capogruppo per la Lega Nord a Palafrizzoni, il fatto che nel documento presentato da Pd appaia a chiare lettere la società A2a, azienda di servizi di pubblica utilità partecipata dal Comune di Bergamo, che opera anche nel settore dello smaltimento rifiuti. Nasce così la volontà della Lega di assumere una posizione preventiva rispetto anche solo alla remota possibilità di uno scarico di rifiuti in terra bergamasca.

Il capogruppo Ribolla porge un accorato invito al primo cittadino perché si faccia portavoce delle richieste della Lega Nord. A sostenere la posizione di Ribolla, anche Massimo Bandera, assessore della Lega Nord all'Ecologia, opere del verde e energia di Palafrizzoni.

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 28 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA