Giovedì 29 Settembre 2011

Lago, fuga da film sulla litoranea:
l'inseguimento dura quasi un'ora

Per una sera la litoranea del Sebino ha vissuto una scena da film: il lungo inseguimento da parte dei carabinieri di un'auto fuggita per ben due volte all'alt dei militari. Rintracciato nella sua abitazione, il protagonista è finito nei guai.

Dovrà rispondere di guida con patente revocata, non osservanza dell'invito a fermarsi e violenza privata. Si tratta di un giovane 21enne residente a Foresto Sparso.

Tutto è avvenuto nella serata di mercoledì. Attorno alle 23,30, durante una normale attività di controllo del territorio da parte dei carabinieri di Tavernola sulla Sebina Occidentale, un giovane su una Fiat 500 non ha rispettato l'alt a Riva di Solto e si è dato alla fuga, mettendo a repentaglio la sicurezza delle altre autovetture.

Il guidatore ha continuato in direzione Solto Collina, verso la Valcavallina. I carabinieri di Tavernola, hanno chiesto l'intervento dei colleghi di Sovere, che hanno atteso il transito dell'auto. Ma il giovane non s'è fermato neppure la seconda volta: la fuga è durata poco meno di un'ora. Dalla targa i carabinieri sono risaliti al colpevole.

r.clemente

© riproduzione riservata