Martedì 03 Gennaio 2012

Dalmine, due furti in 11 giorni
Via il pc con la tesi della figlia

Ha subìto due furti in undici giorni, per un danno complessivo di 10 mila euro, e come se non bastasse i ladri hanno portato via il computer della figlia in cui c'era la tesi di laurea. È arrabbiato e amareggiato Vincenzo Bertato, pensionato di Mariano di Dalmine derubato il 20 e il 31 dicembre.

«I ladri ci sono entrati in casa per la prima volta il 20 dicembre - racconta Bertato, che vive con moglie, figlia e due cani in un'abitazione isolata in via Pinosa -. Io ero uscito di casa alle 19 e alle 19,30 sono rientrate mia moglie e mia figlia: probabilmente i ladri le hanno viste e sono scappati senza riuscire a portare a termine il furto. In quella prima occasione erano saliti sul terrazzo con una scala ed erano entrati rompendo una finestra. Avevano picchiato i cani ed erano riusciti a rubare un orologio e i gioielli che erano a portata di mano».

«Nemmeno il tempo di far riparare il vetro e prendere contatti con una ditta per mettere l'allarme - aggiunge il pensionato - che la notte di Capodanno i ladri sono tornati a finire il lavoro. Questa volta hanno rotto i vetri delle finestre dello scantinato, hanno scardinato la porta del vano scale che conduce al primo piano e demolito la porta d'ingresso. Hanno portato via tutto: orologi, macchine fotografiche, iPod, computer portatili, una lavagna digitale, un navigatore e il computer e l'hard disk esterno di mia figlia che contenevano tutta la tesi di laurea».

Leggi di più su L'Eco di martedì 3 gennaio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata