Mercoledì 01 Febbraio 2012

Treni, strade e autostrade
Neve e gelo non mollano la presa

Le difficili condizioni atmosferiche che caratterizzeranno i prossimi giorni sono confermate dal servizio meteorologico dell'Agenzia regionale di protezione ambientale. L'ondata di freddo intenso coinvolgerà l'intera Lombardia, con temperature che potranno scendere anche sotto i -20 gradi nelle aree di montagna e fino a -10 in pianura, con nevicate diffuse.

A rischio reti di acqua, gas e ferrovie
«Le possibili criticità - spiega Romano La Russa, assessore regionale alla Protezione Civile, Polizia locale e Sicurezza - riguarderanno essenzialmente le infrastrutture, in particolare le tubature dell'acqua e del gas e le reti ferroviarie, che potrebbero ghiacciare».

«A tal proposito Regione Lombardia ha attivato un meccanismo di monitoraggio costante, in collaborazione con i gestori delle infrastrutture stesse. Anche in previsione di uno scenario critico come quello attuale, nel 2010 è stato sottoscritto il Protocollo sulle Infrastrutture Critiche, che coinvolge tutti i gestori e codifica le procedure di allerta e di gestione dell'emergenza».

Protezione civile 24 ore su 24
«La Sala Operativa della Protezione Civile - continua La Russa - è attiva 24 ore su 24 ed è a disposizione degli enti locali, per diffondere aggiornamenti in tempo reale sulla situazione meteo e sulle eventuali problematiche che emergeranno sul territorio. La massima attenzione deve essere prestata a situazioni di disagio come quelle dei senza tetto e degli anziani soli, e a tal fine i gruppi locali di Protezione Civile saranno impegnati, su richiesta dei sindaci, ad intervenire prontamente in ausilio alle strutture competenti dei servizi sociali».

La ripresa delle nevicate: attenti al gelo
«Rispetto alle previsioni di martedì, l'ultimo bollettino emesso dalla Sala Operativa della Protezione civile regionale indica una possibile ripresa delle nevicate anche in pianura, a partire dal tardo pomeriggio di oggi e sino alle prime ore di domattina. A oggi, comunque, la situazione è pienamente sotto controllo e non si rilevano disagi particolari. Non si tratterà di nevicate particolarmente abbondanti ma è importante che gli enti locali e i gestori delle arterie stradali tengano monitorata l'evoluzione delle condizioni meteo e intervengano prontamente laddove ve ne fosse bisogno. E' necessario prestare la massima attenzione, infatti, in quanto la persistenza di temperature negative o intorno agli zero gradi su tutta la Lombardia e per tutta la giornata di domani, favorirà il mantenimento del manto nevoso e la conseguente formazione di ghiaccio».

Ferrovie, 1300 in campo
Sono oltre 1.300 gli uomini di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici impegnati nel mantenere in efficienza l'infrastruttura ferroviaria. Potenziati e rafforzati anche tutti i turni di presenziamento e di esercizio del personale di Trenitalia addetto alla manutenzione dei treni e dei locomotori.

Sono invece oltre 1.000 gli addetti di Trenitalia che, nelle aree interessate dal maltempo, si stanno occupando dell'assistenza ai viaggiatori nelle principali stazioni, 24 ore su 24. Nel corso della notte fra martedì e mercoledì sono state effettuate 26 corse raschiaghiaccio sulle principali linee della Liguria, del Piemonte, della Lombardia, dell'Emilia Romagna e della Toscana per liberare i binari dalla neve.

In Lombardia Rete Ferroviaria Italiana ha rafforzato, con più di 200 uomini, il personale addetto a mantenere in efficienza l'infrastruttura. Nel corso della notte sono state effettuate 10 corse raschiaghiaccio sulle principali linee della regione. Analoghi interventi e potenziamenti sono previsti anche per la giornata di giovedì.

Tutte le linee sono aperte e la circolazione dei treni è regolare con qualche rallentamento. In particolare si registrano ritardi sulle linee Milano–Piacenza (tra i 30 e i 60 minuti) e Milano– Voghera (compresi fra i 15 e i 30 minuti).

Autostrade, spargisale in azione
Sulle autostrade la situazione è in evoluzione, ma la circolazione è nella norma. Le corsie più battute sono perfettamente pulite, quelle di sorpasso più imbiancate: in azione costantemente i mezzi spargisale impegnati soprattutto per evitare la formazione di ghiaccio.

r.clemente

© riproduzione riservata