Mercoledì 11 Dicembre 2013

La strada più pericolosa?

È la «Sebina occidentale»

link
(Foto by Tavernola: la Sebina occidentale)

È la Sebina Occidentale la strada - fra le ex statali - più pericolosa della provincia di Bergamo. Ė quanto emerge dalle statistiche elaborate dall’Aci relative a tutto il 2012. Diversi gli indici che sono stati presi in considerazione sui 16 tratti viari bergamaschi: il tasso di mortalità (morti in relazione agli incidenti), gli incidenti per chilometro (in relazione al tratto specifico bergamasco) e l’indice di gravità (che prende in esame oltre ai morti anche il rapporto con il numero dei feriti).

Queste analisi consentono in primo luogo di evidenziare che non sempre il numero degli incidenti che si verificano su una particolare strada corrispondono ad un bilancio altrettanto numeroso di feriti o decessi.

La strada più insidiosa è dunque la Sebina Occidentale (ex ss 469), con 16 incidenti che hanno causato due morti e 14 feriti. In questo caso gli incidenti per chilometro sono stati pari a 0.61, ed il tasso di mortalità pari a 125. Segue la Soncinese (ex ss 498), seconda nella classifica per l’indice di mortalità (pari a 90,91). Analizzando i dati si scopre che gli incidenti censiti sono «solo» 33, ma nello specifico uno di questi ha causato da solo 3 morti. Su questa strada che attraversa la Bassa Bergamasca, il tratto di competenza della nostra provincia ha un’estensione di 30 chilometri, partendo da Cavernago sino a Fontanella. Complessivamente le persone che sono state costrette a ricorrere alla cure dei sanitari sono state 16, ed il numero degli incidenti per chilometro si attesta a 1,1. Al terzo posto si colloca la ex strada statale 472, denominata «Bergamina», con un tasso di mortalità pari a 71,43, un bilancio di 14 feriti ed un morto.

Dai dati forniti dall’Aci, analizzando tutti i parametri presi in considerazione, la strada in assoluto meno pericolosa della provincia di Bergamo risulta essere la ex statale 294 della Val di Scalve, che oltre ad avere un tasso di mortalità pari a zero, ha avuto come dato censito in tutto il 2012 un solo incidente stradale con nessun ferito.

Leggi di più su L’Eco in edicola mercoledì 11 dicembre

© riproduzione riservata